Alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi

DOLORE al GINOCCHIO (GONARTROSI)? Si utilizza l'ACIDO IALURONICO! - Dott Domenico Culotta

Mal di schiena del collo quando la testa è inclinata indietro

Il trattamento non farmacologico Il trattamento farmacologico Antiinfiammatori non-steroidei FANS Farmaci topici Farmaci intraarticolari Condroprotettori Conclusioni Bibliografia Introduzione L'osteoartrosi è una delle cause più comuni di dolore e disabilità dell'anziano 1.

Tale affezione è caratterizzata da danno della cartilagine articolare con rimodellamento osseo ed in alcuni casi da sinovite; nelle forme gravi si hanno anche restringimento dello spazio articolare, formazione di osteofiti ed alterazione dell'osso subcondrale 1. La malattia tende a colpire soprattutto le ginocchia, la colonna vertebrale, le articolazioni coxofemorali, carpo-metacarpali, interfalangee prossimali e distali delle mani e la prima metacarpo-falangea.

Il suo decorso è variabile, potendo assumere carattere cronico o manifestarsi con episodi acuti a volte autolimitantisi. Il dolore artrosico in modo caratteristico peggiora con il carico e con l'attività e migliora con il riposo. All'esame clinico il paziente accusa dolorabilità alla palpazione della rima articolare, e spesso sono rilevabili crepitio articolare, tumefazione e limitazione dei movimenti.

L'osteoartrosi non è curabile e l'obiettivo della terapia è quello di migliorare la qualità della vita controllando il dolore, la rigidità e la disabilità, mantenendo o alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi la mobilità articolare e riducendo la limitazione funzionale 1.

Il medico dovrà raggiungere l'obiettivo prefissato evitando, laddove possibile, la tossicità alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi Lo scopo di questa revisione è quello di analizzare le attuali strategie terapeutiche Tabella 1con particolare attenzione al trattamento farmacologico. L' approccio chirurgico esula da questa trattazione. Il trattamento "non farmacologico" nelle sue varie forme costituisce un presidio terapeutico di fondamentale importanza, in particolare per l'osteoartrosi del ginocchio e dell'anca.

Purtroppo non sempre le potenzialità di questo intervento terapeutico-profilattico sono sfruttate in modo adeguato, sia per semplice "ignoranza" sia perché richiede una partecipazione attiva del paziente e del medico che è più difficile da ottenere rispetto a quanto richiesto dalla terapia farmacologica classica. Riassumiamo qui le forme di intervento che hanno alla loro base studi accettabili sul piano scientifico.

Educazione e supporto psicologico L'educazione del paziente, cioè una idonea informazione sulla malattia e sul suo trattamento, sembra in grado di migliorare il dolore ma non la disabilità articolare 2 - 7. Nel sito web www.

Terapia fisica La terapia fisica rappresenta il supporto principale per il trattamento dell'osteoartrosi.

Nei pazienti con osteoartrosi delle ginocchia è comune la debolezza alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi quadricipiti femorali, probabilmente con alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi di una atrofia da disuso che si sviluppa per il mancato carico sull'arto dolente. A tal alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi, i fisioterapisti svolgono un ruolo importante, sia nell'educare il paziente che nel controllare la sua capacità di eseguire correttamente i vari esercizi.

Altri approcci non farmacologici La riduzione del peso viene raccomandata a tutti i pazienti affetti da osteoartrosi sebbene non alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi sia dimostrazione di una correlazione diretta tra obesità e tale affezione. I dati concernenti l'efficacia della stimolazione nervosa elettrica transcutanea TENS sono contrastanti 13 L'efficacia dell'agopuntura è supportata solamente da serie di casi e da studi non controllati Non vi sono dimostrazioni di efficacia per l'applicazione locale di caldo o freddo 713né per l'uso degli ultrasuoni Anche per quanto riguarda massoterapia, osteopatia, omeopatia e terapia termale mancano adeguati studi che ne supportino l'efficacia 7.

Infine, una precisa indicazione per la terapia occupazionale deve ancora essere definita Il trattamento farmacologico sintomatico va usato in associazione e non come alternativa al programma non farmacologico.

Analgesici semplici Paracetamolo Gli analgesici semplici sono risultati più efficaci del placebo in due revisioni sistematiche che hanno incluso 3 studi controllati randomizzati che li hanno valutati nell'osteoartrosi dell'anca 33Due studi clinici controllati hanno dimostrato una efficacia sovrapponibile tra paracetamolo e FANS ibuprofene e naprossene in molti pazienti con dolore di grado lieve o moderato da osteoartrosi del ginocchio 35, Il primo, infatti, oltre ad includere pazienti affetti sia da osteoartrosi primitiva che postraumatica, dopo 4 settimane di terapia ha evidenziato un miglioramento significativo del dolore a riposo e della deambulazione nel gruppo trattato con l'ibuprofene; mentre il secondo ha utilizzato una dose subottimale dei due farmaci e presentava un'alta percentuale di sospensione.

Nei due gruppi, scarsa risposta ed effetti indesiderati sono risultati sovrapponibili. Tramadolo Il tramadolo è un oppioide sintetico che alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi anche la ricaptazione della noradrenalina e della serotonina da parte delle cellule nervose Il farmaco è stato approvato dall'FDA per il trattamento del dolore osteoartrosico di grado moderato o grave.

I pochi studi condotti nell'osteoartrosi dell'anca e del ginocchio hanno indicato una efficacia analgesica comparabile con quella dell'ibuprofene Effetti indesiderati di frequente riscontro sono sonnolenza, nausea e stipsi. Terapie di associazione L'associazione tra paracetamolo e codeina possiede un effetto analgesico superiore rispetto al paracetamolo da solo; la differenza è modesta, ma statisticamente significativa. La combinazione con dosi di codeina superiori a 15 mg è associata ad un aumento degli effetti indesiderati La combinazione paracetamolo con destropropossifene ha determinato benefici incerti a fronte di una maggiore incidenza di eventi avversi FANS tradizionali I FANS tradizionali sono efficaci nel ridurre nel breve termine il dolore di pazienti affetti da osteoartrosi dell'anca 33 e del ginocchio 33, Molti studi clinici dimostrano la loro superiorità rispetto al placebo, sebbene pochi abbiano avuto una durata superiore ai 2 anni 1 alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi, 44,45 ; non vi sono ancora chiare alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi circa la maggior efficacia rispetto agli analgesici semplici Non vi sono prove di superiorità di un FANS rispetto ad un altro nell'osteoartrosi 33,34mentre è noto che la loro efficacia è dose-correlata La tossicità varia da un FANS all'altro e aumenta, in modo pressoché lineare, con l'incrementare della dose del farmaco Una metanalisi ha dimostrato che l'ibuprofene a basse dosi è significativamente meno tossico rispetto ad altri FANS naprossene, diclofenac, acido acetilsalicilico, ecc.

Nuovi COX-2 inibitori Numerosi studi randomizzati hanno mostrato che i nuovi COX-2 inibitori celecoxib e rofecoxib hanno una efficacia superiore a quella del placebo ed analoga a quella dei FANS tradizionali nel controllare il dolore in pazienti affetti da osteoartrosi 50, Gli studi hanno avuto una breve durata e, come la stessa metanalisi, si prestano a numerose critiche di carattere metodologico che ne mettono in dubbio le conclusioni; a tutt'oggi numerosi elementi di incertezza impediscono di accettare i dati a favore dell'efficacia dei FANS topici.

Gli studi clinici che hanno confrontato FANS topici ed orali sono pochi e inadeguati. Uno studio di buona qualità, che ha incluso soggetti, ha comparato piroxicam gel con ibuprofene orale non trovando differenze tra i due trattamenti L'effetto indesiderato più frequente dell'applicazione topica dei FANS è l'irritazione locale 1. Capsaicina Una metanalisi di tre studi controllati randomizzati indica che la capsaicina per uso topico possiede un effetto analgesico superiore a quello del placebo ed è ben tollerata Uno studio recente ha confrontato nitroglicerina, capsaicina e l'associazione dei due principi attivi con placebo Oltre ad aver confermato l'efficacia della capsaicina, lo studio ha anche evidenziato come la sua associazione con la nitroglicerina possa aumentarne l'efficacia sul dolore da osteoartrosi e migliorarne la tollerabilità.

Mancano studi di confronto tra capsaicina e FANS topici. Corticosteroidi intraarticolari I corticosteroidi intraarticolari vengono usati molto spesso soprattutto per trattare il dolore associato alla sinovite sebbene i dati clinici circa la loro efficacia e la frequenza ottimale di somministrazione siano scarsi. Una revisione sistematica 10 studi randomizzati, controllati ha dimostrato che l'iniezione di corticosteroidi nel ginocchio uno studio ha usato 4 iniezioni, i restanti iniezioni singole determina solo un lieve miglioramento del dolore rispetto al placebo per un tempo di settimane Uno studio controllato, randomizzato, successivo ha valutato una singola iniezione di corticosteroidi con un follow-up di 24 settimane dimostrando, rispetto al placebo, un beneficio nel breve termine settimane sia sul dolore che su un indice funzionale indice di Alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi Un alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi danno articolare con l'uso prolungato di infiltrazioni corticosteroidee è difficile da valutare, sia per il fatto che le iniezioni intraarticolari sono usate più frequentemente nei pazienti con malattia più grave, sia perché diversi fattori possono contribuire alla progressione dell'osteoartrosi nel lungo termine.

Comunque, molti reumatologi consigliano di non superare 4 iniezioni di corticosteroidi per ogni articolazione nell'arco di un anno. Se si procede con una tecnica sterile, il rischio di provocare una artrite settica in una articolazione artrosica è basso Anche il lavaggio artroscopico e la pulizia e l'asportazione delle cartilagini possono attenuare il dolore per periodi anche di mesi Ialuronato di sodio e derivati Lo ialuronato sodico e lo hylan G-F 20 un derivato dell'acido ialuronico con peso molecolare superiore sono stati approvati dall'FDA per l'uso intraarticolare in pazienti con gonalgia da artrosi.

Uno studio controllato, randomizzato, multicentrico, doppio cieco, che ha arruolato per 6 mesi pazienti affetti da osteoartrosi idiopatica, ha dimostrato che 5 iniezioni settimanali intraarticolari di acido alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi 20 mg ognuna consentono un miglioramento del dolore e della funzionalità articolare almeno come alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi naprossene somministrato per 26 settimane Negli obiettivi primari e secondari dello studio non ci sono state differenze statistiche in termini di efficacia rispetto al naprossene Sono state segnalate inoltre artrite pseudogottosa e shock anafilattico 1.

Mancano studi di confronto tra ialuronato e steroidi intraarticolari. Condroprotettori Glucosamina alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi Condroitina La glucosamina è un aminomonosaccaride componente dei proteoglicani della cartilagine articolare. In vitro, si è dimostrata capace di alterare il metabolismo del condrocita e questo è il razionale per il suo uso nell'osteoartrosi La condroitina solfato ha effetti simili alla glucosamina, essendo responsabile di un aumento della concentrazione dei proteoglicani nella matrice del collageno e di una ridotta attività collagenolitica Tuttavia problemi metodologici randomizzazione, cecità, ecc A tutt'oggi, seppure il farmaco sembri sicuro aspetto senz'altro non trascurabilesono sconosciute la reale efficacia, la migliore via di somministrazione e la dose ottimale.

Sono quindi necessari studi clinici ben disegnati, con un numero adeguato di pazienti e non sponsorizzati. Altri farmaci Tetracicline Allo stato attuale, il ruolo delle tetracicline minociclina e doxiciclina nel trattamento alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi deve essere ancora definito, sebbene vi sia dimostrazione alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi loro effetto antiinfiammatorio L'efficacia delle tetracicline nel ridurre il danno della cartilagine articolare, evidenziata in modelli animali di osteoartrosine avvalora il potenziale ruolo terapeutico.

Sono necessari studi clinici per valutare l'efficacia di questi farmaci nell'osteoartrosi. Idrossiclorochina L'idrossiclorochina è stata usata in alcuni pazienti con osteoartrosi erosiva ed infiammazione. In una valutazione retrospettiva, 6 pazienti su 8, affetti da osteoartrosi erosiva non responsiva ai FANS, hanno beneficiato del alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi con idrossiclorochina Sono necessari studi prospettici controllati per confermare queste osservazioni.

L' osteoartrosi rimane a tutt'oggi la causa più frequente di disabilità muscoloscheletrica nell'anziano; la malattia ha andamento cronico e decorso variabile. I trattamenti attualmente disponibili mirano ad alleviare i sintomi dolore e a migliorare la disabilità funzionale. L'approccio non farmacologico è di primaria importanza soprattutto nel paziente anziano tradizionalmente utilizzatore di molti farmaci e pertanto a maggior rischio di effetti indesiderati.

Quindi, prima di iniziare un trattamento medico dovrebbe essere intrapreso un idoneo programma non farmacologico che comprenda supporto psicologico, educazione del paziente e terapia fisica. Il ruolo del paracetamolo nel trattamento del dolore da osteoartrosi deve ancora essere ben definito. Il paracetamolo è preferibile ai FANS in caso di insufficienza renale. Va ricordato che dosi di codeina superiori a 15 mg al alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi possono essere associate a maggior incidenza alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi effetti indesiderati.

Non essendoci dimostrazione di superiorità di un FANS rispetto ad un altro, la scelta del preparato va guidata dalla efficacia da valutare entro alcuni giorni di trattamento e dalla tollerabilità individuale, nonché dal costo. L'uso di questi farmaci richiede la usuale cautela, specialmente nei soggetti anziani e in quelli a maggior rischio di tossicità.

La capsaicina topica potrebbe essere provata nei pazienti che presentano dolore in una sola articolazione potendo risultare una ragionevole alternativa alla terapia sistemica, ma il farmaco non è in commercio in Italia e il suo reperimento all'estero risulta complicato e molto costoso. In questi casi, anche infiltrazioni intraarticolari di corticosteroidi possono essere utili "una tantum", specialmente laddove siano evidenti i segni di sinovite e la possibilità di eseguire contemporaneamente una artrocentesi es.

Le iniezioni intraarticolari di ialuronato di sodio o dei suoi derivati vanno usate con estrema cautela alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi i pochi dati disponibili e la segnalazione di casi di shock anafilattico. Per questi ultimi due farmaci siamo in attesa di risultati definitivi che verranno da uno studio multicentrico, randomizzato, doppio-cieco, controllato con placebo del National Institute of Health. Bibliografia 1. Dieppe P et al. Superio-Cabuslay E et al.

Patient education interventions in osteoarthritis and rheumatoid arthritis: a meta-analytic comparison with non-steroidal anti-inflammatory drug therapy. Mazzucca SA et al. Effects of self-care education on the health status of inner-city patients with osteoarthritis of knee.

Keefe FJ et al. Pain coping skills training in the management of alcuni farmaci per il trattamento dellosteoartrosi knee pain: a comparative study. Pain coping skills training in the management of osteoarthritic knee pain-ll: follow-up results. Lorig K et al. Outcomes of self-help education for patients with arthritis. Perrot S and Menkes CJ.