Un grande vaso per giunti

Come Fare Impianto Idraulico Cucina o Bagno Parte 2 Posa Tubi Giunti e Attacchi

Corsetto colonna vertebrale toracica Volgograd

I senza cuore è un romanzo di Giuseppe Contepubblicato dall'editore Giunti nel Il prologo è ambientato in Terrasantanella città di Cesarea appena conquistata dai crociatiil 30 agosto È notte fonda sul porto di Cesarea. Un comandante militare, inventore di macchine d'assedio che due anni prima sono servite alla presa di Gerusalemmesta passeggiando sul pontile in attesa dell'ora per salpare e fare rientro in Europa.

Il soldato è il genovese Guglielmo degli Embriaciosso duro che in guerra si era guadagnato i nomi di Guglielmo il Malo e Guglielmo Testa di Martello [1]. Il comandante è raccolto nei suoi pensieri quando s'imbatte in uno sconosciuto, un anziano mercante ebreo il quale lo prega di ascoltarlo alcuni istanti. La conquista di Cesarea aveva portato nelle mani di Guglielmo e dei suoi uomini un ricco bottino e il pezzo più pregiato di questo bottino, un vaso verde esagonale sottratto nei pressi della Grande MoscheaGuglielmo se l'era tenuto per sé.

Il vecchio, chiamato Moises Ben Yoshua, è venuto a cercare il crociato proprio per parlargli di quel vaso, oggetto di inestimabile valore per via della pregiata fattura ma soprattutto perché si dice che fosse la reliquia più santa al mondo: il Cristo vi avrebbe preso il cibo durante l'ultima cena. Moises rivela a Guglielmo che il vaso in suo possesso è una semplice una copia: l'originale aveva lasciato da tempo la Palestina. Inoltre, Moises confida al militare che quel vaso non è soltanto una preziosa reliquia ma si tratta di un vero e proprio manufatto prodigioso, che garantisce il dominio sul mondo intero.

Detto questo, un grande vaso per giunti la spada e invece di ricompensare il vecchio con la moneta pattuita, gelidamente, da soldato qual è, lo trafigge e un grande vaso per giunti uccide. Nel capitolo un grande vaso per giunti l'azione si sposta a Genovanell'anno L' armatore Guglielmo il Malo sta organizzando una spedizione commerciale a bordo della Grifona, galea di nuova un grande vaso per giunti che ospita un equipaggio di persone.

Ma già alla fine di marzo, dopo circa tre settimane di viaggio, a bordo della nave si verifica un omicidio che segna l'impresa sotto un cattivo auspicio. Il mattino successivo alla notte di luna nuovaun grande vaso per giunti la Grifona sta passando al largo delle coste spagnole, a prora viene ritrovato il cadavere di Astor Della Volta, giovane ufficiale di nobile famiglia.

L'uomo è stato ammazzato, ha il petto un grande vaso per giunti e gli è stato asportato il cuore. Tra gli ufficiali, i marinai e gli schiavi ai remi si diffondono il sospetto e il terrore: la Grifona ospita un assassino, oppure qualche sortilegio ha maledetto l'impresa. A parlare del maligno è il cappellano di bordoDon Rubaldo Pelle.

Al sacerdote appare ovvio che in un ambiente un grande vaso per giunti e privo di spazi privati com'è un'imbarcazione in navigazione sia impossibile che qualcuno possa un grande vaso per giunti un simile delitto in totale anonimato e segretezza.

Dunque sta accadendo qualcosa di sovrannaturale. Guglielmo si mette a capo dell'indagine insieme allo scrivano Oberto da Noli colui che sta registrando la cronaca di tutta quanta l'avventura.

I due uniscono le loro forze: da un lato la logica ferrea di Guglielmo, dall'altra la cultura umanistica del letterato. Tuttavia, ad ogni notte di luna nuova a bordo della Grifona un uomo viene trucidato e il cadavere lasciato senza cuore. Dopo i primi due assassinii il comandante incarcera un rematore, Cristoforo Negro, ma questo non ferma la catena dei delitti. Inoltre la galea subisce delle perdite che ne decimano l'equipaggio.

Per tali ragioni, buona parte della ciurma è ormai preda di una paranoia del mefistofelico: qualcosa vuole impossessarsi delle loro anime, persino di quella della Grifona. Sono allucinazioni o gli uomini a bordo avvertono la realtà dell'orrore che li circonda? Guglielmo, che era partito da Genova per cercare una verità, non è in grado di dare alcuna spiegazione alla tragedia che si sta svolgendo a bordo della sua nave.

Comincia a sentirsi un inquisitore sconfitto ed essendo sempre convinto che l'assassino sia uno dei navigatori è certo che una nuova e più lunga sosta sulla terraferma offrirà all'omicida l'occasione di dileguarsi.

Durante gli sbarchi a Sabtaad Al Isbunaha La Coruña e La Rochelle il criminale - pensa Guglielmo - un grande vaso per giunti è fuggito perché progettava di continuare a uccidere e perché si un grande vaso per giunti ancora ben protetto dal suo anonimato.

Ma una volta raggiunto il lungo scalo in Cornovaglia si sarebbe allontanato. In una situazione del genere l'armatore comincia a perdere fiducia in ognuno dei suoi compagni. Intanto la navigazione prosegue tra mari in tempesta, bonacce estenuanti, inseguimenti di pirati e incontri coi vichinghi.

Finché il 23 luglio la Grifona attracca a KemperCornovaglia bretone. Nessuno, nemmeno i marinai della Grifona, sa quanto durerà la sosta a Kemper. Persino le prossime intenzioni del comandante sono sconosciute: proseguiremo più a nord un grande vaso per giunti riprenderemo la rotta per Genova?

Di buono, al momento, c'è solo che per i superstiti della ciurma si prospettano finalmente giornate di riposo. Ma anche questa speranza è presto disattesa. All'arrivo dei genovesi, nelle taverne di Kemper si comincia immediatamente a fantasticare che il vero comandante della Grifona sia il Demonio. Quella è una nave maledetta ed è meglio stare alla larga dai suoi uomini e dalle sue merci. Bisogna diffidare soprattutto del suo ricco armatore, Guglielmo il Un grande vaso per giunti, entro cui il Demonio si sarebbe insediato.

Da guardare con sospetto è anche Carnac il Mancino, il bretone maestro d'ascia che è subito diventato l'inseparabile sgherro di Guglielmo. La situazione generale è dunque difficile. I due hanno un incontro per chiarire la questione e per provare a trovare una soluzione che faccia riacquistare fiducia nei confronti un grande vaso per giunti genovesi i quali hanno tutti stretta necessità di far ripartire i ricchi scambi commerciali tra loro e le genti di passaggio un grande vaso per giunti di stanza a Kemper.

Al tavolo siedono in tre: Malocello, Testa di Martello e Carnac, ai quali si aggiunge Oberto il cronista. Malocello suggerisce di offrire agli stranieri un capro espiatorioun assassino "umano" il quale una volta giustiziato possa sfatare la maledizione della Grifona.

Ma la chiacchierata assume una nuova prospettiva quando a prendere la parola è Carnac, il quale incidentalmente ricorda che solo in passato i bretoni furono molto più ricchi dei genovesi mentre oggi non lo sono più. Guglielmo domanda dove sia questa Ys, visto che non è segnata su nessuna carta.

Guglielmo a questo punto decide di rivelare ai suoi due collaboratori, Carnac e Oberto, e a Bernardo Malocello il motivo segreto che l'ha condotto fino alla Bretagna e oltre. Carnac, Oberto e Bernardo sono già a conoscenza dell'omicidio del vecchio Moises compiuto da Guglielmo a Cesarea, nella sua ultima notte in Terrasanta.

Devo cominciare a cercare qui, lo sento. Carnac suggerisce allora a Guglielmo di incontrare un frate irlandese, padre Brandan che certamente sarà in grado di aiutarlo nella sua investigazione. Testa di Martello viene presentato a padre Brandan il quale lo conduce in una biblioteca dove è custodito il libro della Historia vasis e smargado. Attraverso questo volume Guglielmo ricostruisce la storia del re Gradlon e al un grande vaso per giunti di nuovi incontri, dopo aver vissuto altri fatti misteriosi e un grande vaso per giunti peripezie, tra le quali il definitivo ammutinamento della Grifona, il genovese giunge finalmente alla soluzione dei misteri collegati al vaso di Cesarea, compresi i fatti orribili accaduti nei difficili mesi di navigazione.

Il romanzo si chiude con un epilogo datato Kemper, 21 settembre Sono trascorsi quarantadue anni dalla partenza della Grifona. È un anziano Oberto da Noli che tira le somme della vicenda della galea maledetta, del suo armatore avventurriero e di tutta quanta la costellazione di personaggi che hanno arricchito la sua incredibile traversata. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Questa voce sull'argomento romanzi storici è solo un abbozzo. Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia.

Categorie : Romanzi del Romanzi in italiano. Categorie nascoste: Stub - romanzi storici P50 letta da Wikidata. Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra. Namespace Voce Discussione. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia.

In altre lingue Aggiungi collegamenti. Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo ; possono applicarsi condizioni ulteriori.

Vedi le condizioni d'uso per i dettagli. Giuseppe Conte.