Tranquillanti per il mal di schiena

Mal di schiena: esercizi e rimedi contro il dolore

Osteocondrosi in astratto

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile.

Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal tranquillanti per il mal di schiena di vista medico. Nota che i numeri tra parentesi [1], [2], ecc. Sono link cliccabili per questi studi. I tranquillanti sono una classe di farmaci che inizialmente combinavano farmaci progettati principalmente per il trattamento di disturbi d'ansia e del sonno.

Secondo la struttura chimica, i tranquillanti sono rappresentati principalmente da derivati delle benzodiazepine, glicerolo, acido triidrossibenzoico; derivati di azapiron e una serie di altri composti chimici.

Il meccanismo di azione delle benzodiazepine divenne noto nelquando erano visibili e localizzate nei recettori di benzodiazepine SNC che sono direttamente collegati al GABA - uno dei principali sistemi neurotrasmettitoriali inibitore.

Quando il GABA viene combinato con i suoi recettori, i tubuli di ioni cloro vengono aperti e entrano nel neurone, che forma la sua resistenza all'eccitazione. GABA è attivo principalmente nei seguenti regioni cerebrali: neuroni internuncial stellate nella corteccia cerebrale, afferente striatale Percorsi di globo pallido e della substantia nigra, cellule di Purkinje cerebellari. I tranquillanti benzodiazepinici possiedono azione GABAergica, cioè stimolare la produzione di questo neurotrasmettitore e facilitare la trasmissione GABA-ergica ai livelli pre e post-sinaptico.

Effetti clinici di benzodiazepine sono 6 principali: ansiolitici o tranquillizzante, sedativo, rilassante muscolare centrale, anticonvulsivanti o anticonvulsivanti, ipnotici o soporifero, e tranquillanti per il mal di schiena vegetostabiliziruyuschy opzionale: timoanaleptichesky, ansiolitico. La gravità degli effetti diversi spettro di attività psicotropa dei vari derivati di benzodiazepine varia, che genera un profilo individuale di un farmaco.

L'uso di derivati delle benzodiazepine è consigliabile nei casi di disadattamento causato dall'ansia. Lo scopo di questi farmaci non è raccomandato nei casi in cui la gravità dell'ansia è bassa e non va oltre la normale risposta a una situazione stressante.

La durata del corso è determinata dal tempo di esposizione al fattore di stress che ha contribuito allo sviluppo dell'ansia. Nel trattamento dell'ansia nelle malattie somatiche, questi farmaci sono usati. L'effetto più pronunciato dei derivati delle benzodiazepine nella terapia degli attacchi di panico è osservato a condizione che non siano accompagnati da reazioni persistenti di evitare la situazione da parte dei pazienti.

L'inizio rapido dell'effetto ansiolitico consente di arrestare completamente l'attacco di panico o prevenirlo nel caso in cui si assuma il farmaco immediatamente prima di un evento significativo dal punto di vista della situazione.

Data l'elevata incidenza di recidiva, alla maggior parte dei pazienti viene prescritta una terapia combinata o l'uso di diversi farmaci con uno spostamento sequenziale durante il corso. In presenza di sintomi di depressione nella struttura del disturbo di panico nella terapia di combinazione, vengono usati antidepressivi, preferendo inibitori selettivi della ricaptazione di serotonina e noradrenalina.

Inoltre, come monoterapia derivati delle benzodiazepine e l'uso di efficacia e sicurezza superiore per farmaco prolungata combinata con una lunga emivita. Come regola generale, il trattamento a lungo termine 6 mesi e più è sicuro ed efficace nella maggior parte dei pazienti, anche se la tranquillanti per il mal di schiena deve essere ridotta controllando la possibile comparsa di sintomi di ansia. La base del trattamento per questa patologia, probabilmente dovrebbe essere una psicoterapia orientata al comportamento.

Nel trattamento dei disturbi tranquillanti per il mal di schiena, i derivati delle benzodiazepine sono meno efficaci degli SSRI e degli inibitori selettivi del reuptake della serotonina e della norepinefrina in combinazione con la psicoterapia.

Disturbi somatoformi, che si verificano come isolata da una disfunzione di vari organi sono soggetti a terapia solo quando benzodiazepine registrati influenza diretta di questi agenti su vari vegetativa e algica condizione patologica componente.

E l'efficacia dei derivati delle benzodiazepine è significativamente maggiore con i principali sintomi vegetativi rispetto ai sintomi algici isolati.

Nonostante l'uso clinico diffuso dei derivati delle benzodiazepine negli stati depressivi, la loro attività antidepressiva è bassa anche nei casi in cui l'ansia è vividamente rappresentata nel quadro clinico disturbi ansiolitici.

In tali pazienti, i derivati delle benzodiazepine devono essere usati solo come terapia concomitante per migliorare l'attività degli antidepressivi. In altre parole, la terapia della depressione ansiosa inizia con l'uso di antidepressivi e per un periodo necessario per lo sviluppo del loro effetto terapeutico, inoltre prescritto un ciclo di tranquillanti della durata di settimane. Un posto separato nella terapia dei disturbi depressivi è occupato dai dissomi, resistenti alla terapia antidepressiva.

In questi casi, è indicata la somministrazione a lungo termine di derivati delle benzodiazepine diazepam, fenazepam a dosi terapeutiche medie. Al fenomeno dell'ipertensione e della mania superficiale, la nomina dei derivati delle benzodiazepine promuove la riduzione dei disturbi insomici che accompagnano l'affetto maniacale, l'irritabilità, la rabbia e le sensazioni di disagio corporeo.

Nel trattamento della schizofrenia, i tranquillanti sono usati in complessi effetti psicotropi come farmaci adiuvanti progettati per alleviare l'ansia psicotica e per ridurre le manifestazioni di akathisia neurolettica. La maggior parte delle benzodiazepine viene completamente assorbita se assunta per via orale tranquillanti per il mal di schiena la concentrazione massima nel plasma sanguigno di questi composti avviene entro poche ore.

La maggior parte dei farmaci di questo gruppo alprazolam, diazepam, medazepam, clordiazepossido forma metaboliti attivi, che aumentano significativamente la loro emivita. Composti che non formano metaboliti attivi oxazepam, lorazepamdirettamente legati all'acido glucuronico e sono rapidamente eliminato dal corpo, che spiega il loro notevolmente migliore tollerabilità e minor rischio di interazioni farmacologiche.

All'inizio della terapia, il più significativo è l'effetto sedativo, che a sua volta scompare entro poche settimane man mano che l'azione ansiolitica si sviluppa. Inoltre, quando si usano dosi standard di farmaci dovute alla sensibilità individuale, possono verificarsi confusione, atassia, agitazione, esaltazione, ipotensione transitoria, vertigini e disturbi gastrointestinali.

La disinibizione mentale è l'effetto collaterale più grave dei derivati delle benzodiazepine, caratterizzato da ostilità, disforia e perdita di controllo sulle proprie azioni. Nel loro sviluppo, è stato dimostrato il ruolo principale dell'alcol nell'uso comune con i derivati delle benzodiazepine.

Violazioni delle funzioni cognitive sono annotate in pazienti che assumono dosi terapeutiche minime a lungo termine di derivati delle benzodiazepine. La qualità delle attività visive e spaziali è ridotta e l'attenzione è compromessa. Di regola, i pazienti stessi non lo sentono. I principali gruppi di tranquillanti, divisi secondo il meccanismo della loro azione, sono indicati nella tabella.

Classificazione dei tranquillanti con il meccanismo d'azione Voronina Seredenin SV, Nonostante il fatto tranquillanti per il mal di schiena i derivati delle benzodiazepine occupino una posizione di eccellenza nel grado di studio e nell'ampiezza d'uso, altri ansiolitici sono usati anche nella pratica medica. Afobazol INN: morphoinoethylthioethoxybenzimidazole è un farmaco farmacologico nazionale dal gruppo ansiolitico, il primo farmaco anti-ansia selettivo del mondo delle serie non bendiazepine.

Afobazol privo di effetti collaterali dei derivati delle benzodiazepine: ipnosiosi, effetto miorilassante, disturbi della memoria, ecc. Afobazol tranquillanti per il mal di schiena azione ansiolitica con un componente attivante, non sono accompagnati effetti gipnosedativny effetto sedativo afobazola rilevato in dosi di volte maggiore tranquillanti per il mal di schiena ED50 per effetto ansiolitico. Il farmaco manca di proprietà tranquillanti per il mal di schiena muscolari, un effetto negativo sulla memoria e gli indicatori di attenzione; non si forma dipendenza da droga e la sindrome da astinenza non si sviluppa.

Ridurre o eliminare l'ansia preoccupazione, tranquillanti per il mal di schiena, paura, irritabilitàtensione paura, pianto, ansia, incapacità di rilassarsi, insonnia, paurae, quindi, somatica muscolare, sensoriale, cardiovascolare, respiratorio, gastrointestinale sintomiautonomo secchezza delle fauci, sudorazione, vertigini e cognitiva difficoltà di concentrazione, problemi di memoria le violazioni osservati dopo giorni di trattamento afobazole.

L'effetto massimo arriva alla fine di 4 settimane di trattamento e rimane nel periodo post-terapeutico in media settimane. Il farmaco è indicato per l'uso nella terapia dei disturbi nevrotici. Particolarmente appropriata è la nomina di afobazolo a persone con tratti di personalità prevalentemente astenici sotto forma di sospetto ansioso, incertezza, maggiore vulnerabilità e labilità emotiva, una tendenza alle reazioni stressanti.

Afobazol non è tossico LD50 nei ratti è 1,1 g con ED50 - 0, g. Afobazol è intensivamente distribuito su organi ben vascolarizzati. Applicare all'interno dopo aver mangiato.

Dosi singole ottimali tranquillanti per il mal di schiena farmaco - 10 mg, indennità giornaliera - 30 mg, distribuiti su 3 ricevimenti durante il giorno. La durata dell'uso del farmaco è di settimane. La benzoclidina inibisce l'attività dei neuroni corticali e la formazione reticolare del tronco cerebrale, riduce l'eccitabilità del centro vasomotorio, migliora la circolazione cerebrale. Questo farmaco è usato per trattare i disturbi d'ansia, comprese le condizioni ansiolitiche specialmente non pronunciate e associate all'insufficienza circolatoria cerebrale.

Inoltre, la benzoclidina è prescritta a pazienti anziani con aterosclerosi con disturbi cerebrali, ipertensione arteriosa, tachicardia parossistica. L'idrossisina è un bloccante dei recettori M-colinergici centrali e dei recettori H1. Il sedativo espresso e l'azione ansiolitica moderata sono associati all'inibizione dell'attività di alcune strutture sottocorticali del sistema nervoso centrale.

Perché l'idrossisina è caratterizzata da uno sviluppo abbastanza rapido di azione ansiolitica durante la prima settimana di trattamentouna mancanza di effetto amnestinale.

A differenza delle benzodiazepine con uso prolungato di idrossizina non tranquillanti per il mal di schiena dipendenza e dipendenza, non ci sono segni di sindrome da astinenza e di rinculo. Benactizina - difenilmetano derivato, effetto ansiolitico del farmaco ha causato un blocco reversibile dei recettori centrali Tranquillanti per il mal di schiena. In connessione con l'influenza pronunciata sulle strutture cholinoreattive centrali, la benactysin è riferita al gruppo di colinolitici centrali.

Effetti sul SNC manifestano effetto clinicamente calmante, inibizione degli effetti convulsivi e tossici di anticolinesterasici e agenti colinomimetici, l'aumento dell'effetto di barbiturici e altri tranquillanti per il mal di schiena, analgesici, e altri. Attualmente, a causa della presenza di ansiolitici efficaci, nonché a causa di effetti collaterali indesiderati associati con azione atropina xerostomia, tachicardia, midriasi e al.

Rappresentanti III generazione ansiolitici. Buspirone oksimetiletilpiridina succinato meksidolecc Ansiolisi mexidol correlata al suo effetto modulante sulla membrana, comprendente il complesso recettore GABA, e il miglioramento evidente nella trasmissione sinaptica. Buspirone è un agonista parziale dei recettori della serotonina e ha un'alta affinità per i recettori della serotonina 5-HT1a.

Il meccanismo d'azione non è completamente compreso. È noto che buspirone riduce la sintesi e il rilascio di serotonina, l'attività dei neuroni serotoninergici, compreso il nucleo dorsale della sutura. Inoltre, blocca selettivamente i recettori D2-dopamina antagonisti pre- e postsinaptici moderata affinità e aumenta la velocità di eccitazione dei neuroni della dopamina nel mesencefalo. Alcuni dati suggeriscono che buspirone ha un effetto su altri sistemi di neurotrasmettitori.

Efficace nel trattamento tranquillanti per il mal di schiena stati depressivi ansiolitici misti, disturbi di panico, ecc. L'effetto ansiolitico si sviluppa gradualmente, si manifesta dopo giorni e raggiunge un massimo dopo tranquillanti per il mal di schiena settimane.

A differenza delle benzodiazepine, il buspirone non ha un effetto sedativo, un effetto negativo sulle funzioni psicomotorie, non provoca tolleranza, dipendenza da droghe e sintomi da astinenza, non potenzia l'effetto dell'alcol. Oltre ai farmaci appartenenti al gruppo di ansiolitici, in misura diversa, hanno farmaci azione ansiolitici altri gruppi farmacologiche: alcuni, TNF-bloccanti propranololo, okspreno- lol, acebutololo, timololo et al. Ad esempio, propranololo è efficace nel trattamento degli stati d'ansia associati iperreattività del sistema nervoso simpatico ed è accompagnata da gravi sintomi somatici e autonomici, clonidina ha la capacità di ridurre somatovegetativnye manifestazioni della sindrome da dipendenza da oppiacei ritiro.

Attualmente, continua una ricerca intensiva di nuovi tranquillanti per il mal di schiena con effetto ansiolitico e allo stesso tempo più sicuro ed efficace rispetto ai farmaci esistenti.

Lo screening dei derivati delle benzodiazepine ha lo scopo di identificare i tranquillanti per il mal di schiena ad azione selettiva con l'effetto ansiolitico più pronunciato con un minimo di effetti collaterali.

La ricerca viene effettuata anche tra le sostanze che influenzano la trasmissione serotoninergica, gli antagonisti degli aminoacidi eccitatori glutammato, aspartatoecc. I casi di morte in overdose non sono descritti. Anche con l'iniezione di grandi dosi, la convalescenza avviene rapidamente e senza gravi conseguenze. Con l'uso combinato di grandi dosi con farmaci che deprimono il sistema nervoso centrale, altri gruppi, la gravità dell'intossicazione dipende più dal tipo e dalla quantità di concomitante che dalla concentrazione di derivati delle benzodiazepine nel sangue.

Quando si nominano derivati delle benzodiazepine, viene prestata particolare attenzione alle caratteristiche della personalità e al profilo comportamentale del paziente, che evita l'abuso di questi farmaci. Tranquillanti per il mal di schiena delle persone che assumono tranquillanti benzodiazeline per il trattamento e l'uso di questi farmaci per scopi non medici. I derivati delle benzodiazepine sono somministrati secondo la prescrizione e sotto la supervisione del medico per una particolare malattia.

Accetta i derivati delle benzodiazepine come prescritto dal medico o senza prescrizione medica, ma non per una specifica malattia, ma prescrivono in modo indipendente i farmaci ai fini della stimolazione artificiale. Di solito solo accettare e prescritto dosaggi accettati solo i derivati delle benzodiazepine.

Superare le dosi raccomandate Di solito, vengono abusati diversi farmaci, mentre i derivati delle benzodiazepine vengono assunti in combinazione con alcol, narcotici, ecc. Tipicamente, la tolleranza si forma rapidamente e i pazienti tendono ad aumentare la dose per ottenere l'effetto desiderato. Tutti i derivati delle benzodiazepine possono, a diversi livelli, causare sintomi da astinenza. Si tratta di una condizione patologica si verifica di solito in forma di vari disturbi digestivi, iperidrosi, tremori, convulsioni, tachicardia, sonnolenza, vertigini, cefalea, iperacusia, irritabilità.

Coreoatetosi, mioclono. Stati deliranti con inclusioni catatoniche, ecc.