Struttura anatomica del giunto

Mantova Teatro Bibiena o Teatro Scientifico - videomix

Il mal di schiena va nello stomaco

Spalla giunto - giunto flessibile dell'omero con la parte superiore del corpo, che comprende la clavicola e scapola. L'omero fa parte dell'arto superiore. È un osso tubolare lungo, che è una struttura anatomica importante, poiché la maggior parte dei muscoli che guidano l'arto superiore sono attaccati ad struttura anatomica del giunto.

Nel processo di evoluzione, gli arti anteriori hanno perso la loro funzione di supporto. Di conseguenza, struttura anatomica del giunto primati montati sulle zampe posteriori, rilasciando gli arti anteriori per il lavoro e lo sviluppo.

Come conseguenza di questo processo, le ossa degli arti superiori diventano più piccole e più leggere delle ossa degli arti inferiori. La struttura dell'articolazione della spalla umana rappresenta una certa complessità. Consiste di due elementi principali:. Si trova sul retro del corpo, cioè sul retro. La lama ha tre bordi:. L'ultimo bordo - quello laterale - differisce in modo particolare per spessore e massa, e include anche la cavità articolare nella sua parte superiore, necessaria per collegare la testa dell'osso della spalla.

Questa cavità è dotata di un collo della scapola, e direttamente sopra la depressione ci sono due tubercoli: subarticolari e soprasensibili. La superficie scapolare sul lato della costola è leggermente concava, rivolta verso il petto e rappresenta una cavità sottoscapolare. La struttura anatomica del giunto posteriore della scapola è convessa.

La superficie posteriore ha due muscoli. La clavicola fa parte della cintura della spalla. È un osso tubolare che ha una forma curva nella forma di un S. È l'unico osso che collega l'arto superiore con lo scheletro del tronco.

La sua struttura anatomica del giunto consiste nel fatto che sostiene a una certa distanza l'articolazione spalla-omerale dal tronco. Quindi, aumentando l'attività motoria dell'arto superiore.

È attaccato allo sterno e alla scapola con l'aiuto dei legamenti. L'omero è un osso tubolare, che ha una speciale struttura anatomica dovuta all'attaccamento dei muscoli.

Consiste di due epifisi superiore e inferiore e una diafisi situata tra di loro. L'epifisi superiore consiste in una testa che entra nell'articolazione. Il passaggio da questa testa al corpo dell'osso o diafisi è chiamato collo anatomico o metafisi. Fuori dal collo ci sono due tubercoli, a cui sono attaccati i muscoli. Il corpo struttura anatomica del giunto ha una forma triangolare. La sua testa è sferica, volta alla scapola ed entra nella spalla.

Le collinette grandi e piccole struttura anatomica del giunto rivolte verso l'esterno e verso l'interno, rispettivamente. La cresta si separa dalle collinette, e tra loro c'è un solco. Attraverso di esso passa il tendine della testa del muscolo. Inoltre c'è un collo chirurgico, il punto più stretto della spalla, struttura anatomica del giunto sotto le collinette.

L'articolazione della spalla è formata dalla testa della spalla e dalla cavità scapolare articolare. Ha la forma di un emisfero.

La forma sferica della superficie determina i movimenti circolari della mano, poiché struttura anatomica del giunto movimenti nell'articolazione omerale sono spesso identificati con i struttura anatomica del giunto delle mani.

L'articolazione brachiale ha una luce più piccola. Per alzare la mano, è necessario portare la clavicola e la scapola al lavoro. Questo giunto è il più mobile, quindi è soggetto a carichi pesanti e spesso è ferito. L'articolazione pelvica si trova tra l'omero e l'osso del radio dell'avambraccio. L'articolazione acromiale-clavicolare collega la clavicola con struttura anatomica del giunto processo acromiale della scapola.

La sua superficie articolare è ricoperta di tessuto cartilagineo e fibroso. A causa della sua eccessiva struttura anatomica del giunto fisica, l'omero è soggetto a molte lesioni e lesioni.

Questi includono le seguenti lesioni e fratture:. Si sviluppa a seguito di lesioni indirette, cioè quando cade su un braccio o un gomito allungato, e anche in ferite dirette, quando un colpo viene colpito sulla spalla. Le dislocazioni sono caratterizzate dallo spostamento della testa dell'osso in avanti. Le lussazioni anteriori si verificano più spesso di altre. Il trauma è caratterizzato da forte dolore, gonfiore, emorragia e restrizione della mobilità.

Con dislocazioni posteriori, si osservano gli stessi sintomi di quelli anteriori. Le dislocazioni possono essere accompagnate da altre lesioni. In questo caso, è necessario verificare la sensibilità della mano e delle mani. Non è possibile dirigere la dislocazione sulla scena. È necessario fornire il primo soccorso e quindi trasportare il paziente in un istituto medico.

Il primo aiuto consiste nel fissare la spalla con una speciale benda morbida sotto forma di una sciarpa. Solo le dislocazioni in un istituto medico sono corrette e solo in anestesia. Si verifica a causa di un colpo diretto all'osso e anche quando cade sul gomito. In questo caso, si osserva la deformazione della spalla e il suo accorciamento e immobilità, dolore, crepitazione, edema, ematoma e mobilità patologica.

Quando si fornisce il primo soccorso, viene posizionato un pneumatico sulla zona danneggiata e vengono somministrati i farmaci antidolorifici alla vittima. Tali fratture nel terzo inferiore e medio sono trattate con trazione scheletrica, e con l'aiuto di un bus di retrazione, vengono trattati i traumi nel struttura anatomica del giunto superiore della spalla.

Si verificano a causa di una caduta sul gomito o un colpo diretto. Con lesioni al collo, i frammenti vengono spinti nella testa dell'osso. Di conseguenza, la testa è in grado di deformarsi, lacerarsi e rompersi. Si manifesta con gonfiore, dolore e lividi. La funzionalità dell'arto è strettamente limitata. In entrambi i casi, viene applicata una langette di gesso per fissare accuratamente la spalla nella corretta posizione fisiologica.

Prescrivere analgesici e sedativi. Dopo la rimozione della langette, viene prescritto un bendaggio per fasciatura di un fazzoletto, nonché massaggi e procedure fitoterapiche per il rapido ripristino della spalla e struttura anatomica del giunto. Il recupero completo avviene dopo 2 struttura anatomica del giunto 2,5 mesi. Tale danno è chiamato extraarticolare. Sono flessioni ed estensori, a seconda della ferita ricevuta durante la caduta. Intraarticolare - rappresentano i traumi della testa del condilo.

Si manifesta con il dolore, il crepitio, la mobilità patologica. Quando si fornisce il primo soccorso, l'immobilizzazione dell'arto viene eseguita con l'aiuto di una benda. Vengono anche dati anestetici. Lesioni al collo chirurgico sono perforate o bussate insieme. Tale danno è chiamato danno di adduzione. Succede quando cadi su una mano allungata. Se al momento del trauma la spalla veniva rimossa e la sua estremità centrale si spostava verso l'interno, si parla di abduzione.

Quando viene somministrato il primo soccorso, vengono iniettati analgesici, viene posizionato un pneumatico e il paziente viene trasportato in un istituto medico.

Di regola, le lesioni del tubercolo sono dislocazioni. In questo caso, il tubercolo viene spostato e staccato a causa della contrazione riflessa dei muscoli.

Con una frattura isolata dello spostamento del tubercolo non si osserva. In questo caso, c'è dolore, crepitio, edema, mobilità patologica. Il primo aiuto è applicare la benda Struttura anatomica del giunto per fissare la clavicola al corpo, puoi anche applicare una benda morbida o una sciarpa. Struttura anatomica del giunto benda viene indossata per circa un mese. Se entro un mese c'è un'emorragia nella cavità articolare emartro ed edema, quindi allungare la spalla per 15 giorni.

Il periodo struttura anatomica del giunto recupero dura un mese. Repertorio medico. Struttura anatomica La struttura dell'articolazione della spalla umana rappresenta una certa complessità. Consiste di due elementi principali: pala; dell'omero; spalla - un osso piatto avente la forma di un triangolo. La lama ha tre bordi: struttura anatomica del giunto mediale; laterale.

Ferite e lesioni A causa della sua eccessiva attività fisica, l'omero è soggetto a molte lesioni e lesioni. Questi includono le seguenti lesioni e fratture: lussazione Si sviluppa a seguito di lesioni indirette, cioè quando cade su un braccio o un gomito allungato, e anche in ferite dirette, quando un colpo viene colpito sulla spalla.

Le fratture dell'omero possono verificarsi in diversi punti: Fratture della diafisi dell'osso Si verifica a causa di un colpo struttura anatomica del giunto all'osso e anche quando cade sul gomito.

Fratture del collo anatomico dell'osso Si verificano a causa di una caduta sul gomito o un colpo diretto. Fratture della parte distale Tale danno è chiamato extraarticolare. Fratture del collo chirurgico Lesioni al collo chirurgico sono perforate o bussate insieme. Fratture di tubercoli Di regola, le lesioni del tubercolo sono dislocazioni.

Articoli Interessanti. Osteocondrosi