Sublussazione della colonna cervicale

Sublussazione Vertebrale e la Chiropratica

Che di striscio il giunto con la ferita

Esiste la sublussazione quando sublussazione della colonna cervicale vertebra perde il normale allineamento superiore ed inferiore, oppure quando una vertebra perde il suo movimento normale.

I muscoli che sostengono la colonna vertebrale si possono indebolire ed atrofizzare o irrigidire e causare spasmi. Questo a causa della presenza di tessuto cicatriziale e di aderenze che rendono i muscoli poco elastici. Anche i dischi intervertebrali, i legamenti ed altri tessuti molli possono essere oggetto di disfunzioni. Anche altri organi e tessuti possono degenerare, se i nervi a loro afferenti sono sublussazione della colonna cervicale danneggiati.

I denti possono cariarsi senza segnalare alcun sintomo. Sublussazione della colonna cervicale un modo analogo, le vertebre possono decadere senza che se ne avvertano i sintomi ovvi. Sublussazione della colonna cervicale sarebbe assurdo prendere anti-dolorifici per le carie sublussazione della colonna cervicale di curare i denti?

Trascurando le sublussazioni si arreca un serio danno alle vertebre e si compromette la salute. Ovviamente sarebbe prudente correggere queste sublussazioni invece di nascondere i sintomi oppure aspettare che sopraggiunga un danno peggiore.

La sublussazione determina un'interferenza nervosa che si riflette sulle parti del corpo governate sublussazione della colonna cervicale nervi interessati.

La sublussazione provoca alterazioni sia della struttura ossea che dei nervi che, se ignorate, tendono ad aggravarsi con il tempo. Queste alterazioni si manifestano come una degenerazione progressiva definita "decadimento della sublussazione". Conoscendo il tipo e la quantità dei danni provocati, è possibile determinare con una certa approssimazione il momento di insorgenza della sublussazione.

Il noto medico Sublussazione della colonna cervicale H. Kirkaldy-Willis, ricercatore scientifico, propone un modello di 5 fasi di decadimento. Per semplificare le fasi, un modello di decadimento con tre o quattro fasi è frequentemente usato come quello presentato qui sotto:.

Condizione sublussazione della colonna cervicale - Questa è una radiografia cervicale laterale. Come nelle altre immagini di questa pagina, il paziente è rivolto verso la destra dello schermo, pertanto è visibile il lato sinistro del collo.

Nota la naturale curva anteriore del collo, che contribuisce ad assorbire gli urti. Nota che ciascuno degli spazi intervertebrali tra C2 la seconda vertebra cervicale e C7 sono marcati e regolari, anche questa una condizione normale. Nota inoltre che le porzioni frontali sublussazione della colonna cervicale destra della radiografia di ciascuna vertebra chiamate 'corpo' vertebrale sono discretamente squadrate con contorni lisci e ben definiti: questa è la condizione normale della porzione cervicale della colonna.

Le vertebre normali delle altre porzioni della colonna hanno caratteristiche simili a quelle che vediamo qui. Le sublussazioni non corrette sublussazione della colonna cervicale inesorabili alterazioni progressive che pregiudicano sia la struttura che la funzione della colonna vertebrale, oltre a danni neurali e ai conseguenti problemi causati dall'anomalia degli impulsi nervosi.

Prima Fase - La prima fase della degenerazione della sublussazione si riscontra nelle sublussazioni presenti per periodi fino a vent'anni. Questa fase è caratterizzata da perdita o riduzione della normale curvatura della colonna. In sublussazione della colonna cervicale esempio, puoi vedere come sia sparita la naturale curva anteriore lordotica.

La colonna ha addirittura sviluppato una curvatura del collo opposta. Inoltre, gli spazi intervertebrali presentano una lieve alterazione della forma. Un elemento positivo è la condizione dei corpi vertebrali la parte anteriore e squadrata delle vertebre che ancora sublussazione della colonna cervicale contorni lisci.

Il movimento segmentale potrebbe essere alterato, ma il movimento complessivo è probabilmente normale. Sublussazione della colonna cervicale questo, se non si interviene, la degenerazione di prima fase progredisce nel tempo fino a raggiungere la fase successiva.

Seconda Fase - La seconda fase della degenerazione della sublussazione si riscontra sublussazione della colonna cervicale nelle sublussazioni presenti per un periodo variabile tra i 20 ed i 40 anni. Questa fase ha alcune caratteristiche in comune con quella precedente, tra cui la perdita della curvatura e della posizione naturale e l'alterazione del movimento segmentale. La radiografia già evidenzia accumuli di calcio su alcune porzioni della colonna.

Per queste alterazioni si utilizzano diverse definizioni, fra cui artrite o osteofitosi. Gli spazi tra le vertebre interessate sono visibilmente ridotti e possono apparire completamente schiacciati. Sebbene la maggior parte delle persone affette da degenerazione della sublussazione di seconda fase non abbia sintomi, alcuni possono iniziare ad accusare rigidità e indolenzimento. Ancora, se non si interviene la degenerazione di seconda fase progredisce lentamente verso la fase successiva.

Terza Fase - La terza fase di degenerazione della sublussazione è il risultato di sublussazioni portate avanti per periodi compresi sublussazione della colonna cervicale i 40 ed i 65 anni. Questa fase mostra le stesse caratteristiche della precedente, ma sublussazione della colonna cervicale forma più grave. Le curvature sono anomale, gli spazi intervertebrali sono ampiamente ridotti ed alterati.

In questa fase gli accumuli di calcio sulle vertebre sono importanti. Generalmente, i pazienti con degenerazione di terza fase mostrano un'ampiezza di movimenti limitata e probabilmente altri sintomi.

La forma delle vertebre appare chiaramente alterata. La radiografia evidenzia sporgenze calcificate, i cosiddetti 'becchi osteofitici'. Anche in questo caso, se non individuata, la degenerazione di fase tre progredisce lentamente verso la fase successiva.

Quarta Fase - La degenerazione della sublussazione in quarta fase corrisponde alle sublussazioni lasciate indisturbate per oltre 65 anni. La fase quattro rappresenta una condizione particolarmente grave con importanti conseguenze su qualità e aspettativa di vita del paziente. L'imponente danno neurologico, provocato negli anni dalla sublussazione sfociata in una fase quattro, costituisce una sublussazione della colonna cervicale minaccia per lo stato di salute del paziente.

Gli esami radiografici alla quarta fase mostrano severe alterazioni strutturali. Le vertebre esibiscono importanti becchi osteofitici, gli spazi intervertebrali non sono chiaramente distinguibili e le ossa appaiono fuse tra loro. In queste condizioni, il paziente soffre di gravi limitazioni della mobilità e probabilmente di diverse altre affezioni. I pazienti con degenerazione di quarta fase presentano condizioni strutturali e neurologiche particolarmente gravi, ma non sono affatto senza speranza.

Molti pazienti in questa fase conseguono miglioramenti significativi di sintomi, condizione, mobilità e qualità della vita. Sono una persona molto attiva e con un'attività in proprio per questo motivo quando mi sublussazione della colonna cervicale quasi bloccato con una lombosciatalgia, causata da un'ernia nella zona lombare l5 s1, ho accettato subito i trattamenti proposti dal Dott.

Con la Drx avevo la possibilità di far aumentare lo spazio discale e alleviare di conseguenza il mio dolore. Sono molto soddisfatto del risultato, ora sto bene, faccio sempre gli esercizi di mantenimento e ogni 2 mesi una seduta di mantenimento in modo da mantenere a lungo i benefici. Avevo un'ernia al disco parzialmente migrata tra L5 e S1 diagnosticata da risonanza magnetica che oltre a procurarmi un sublussazione della colonna cervicale fortissimo mi ha reso bloccato a letto per due settimane.

Grazie alla DRX e alle abilità tecniche del Dr. South non solo l'ernia è sparita, come dimostrato da risonanza magnetica di controllo, ma ho ripreso regolarmente tute le mie attività sportive, compreso lo sci e il pugilato.

Ringrazio quindi tutto il Sublussazione della colonna cervicale Chiropractic Center per la professionalità e la disponibilità dimostratami. Sono un uomo di 31 anni e all'inizio dell'inverno ho iniziato ad accusare un forte dolore al nervo sciatico della gamba sinistra, che mi impediva di svolgere la mia attività lavorativa. Ho iniziato il trattamento della DRX associato alle manipolazioni del dott.

Stephen South. Da subito si sono visti miglioramenti e ora dopo le 20 sedute non ho più nessun dolore. Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto e continuo a fare delle sedute di mantenimento per mantenerlo nel tempo. Ho seguito attentamente i consigli e fatto tutte le sedute e progressivamente il dolore è diminuito fino a sparire. Sono veramente contento, soprattutto per aver ripreso i giri con la mia moto. Mi è stato consigliato lo studio del D.

Stephen South e ho iniziato le sedute con il macchinario DRXho iniziato gradatamente ad avere benefici, perché la mia schiena era particolarmente rigidama poi si è stabilizzata e i dolori scomparsi.

Continuo a fare sedute di mantenimento di piu di un anno che mi permettono di mantenere mobile la parte lombare e vivere pienamente le mie giornate.

Sono un ragazzo di 26 anni, giocatore di calcio professionista. Si tratta della DRX un macchinario per la decompressione spinale. Grazie alle seduteagli aggiustamenti e ai massaggi ho ripreso a pieno la mia attività sportiva e non ho più dolore.

Ora vengo a fare controlli periodici ma la mia schiena non ha avuto più problemi. Prendevo antinfiammatori senza alcun risultato se non momentaneo. Fortunatamente ho intrapreso la terapia con la DRX e le sedute chiropratiche avendo da subito ottimi risultati.

Ora è più da un anno che non ho episodi dolorosi. Continuo con alcune sedute di mantenimento per mantenere sempre in posizione corretta la mia schiena. Sono contento di riuscire a svolgere la mia attività lavorativa senza sentire più dolore. Ho avuto il nominativo dello studio del dott. Il dolore si faceva sentire sopratutto quando stavo tanto in piedi e anche durante il mio lavoro che è molto pesante.

Poi periodicamente avevo un episodio di totale blocco della schiena. Ho iniziato le sedute con la DRX supportate dagli aggiustamenti chiropratici del dr. South, nel giro di poche sedute ho avuto subito un grande miglioramento. Non ho ancora finito le 20 sedute che mi erano state proposte che sto sfruttando come sedute di mantenimento visto che sto bene e non ho più avuto ricadute.

Mi sublussazione della colonna cervicale stato proposto il trattamento con la DRX di decompressione sublussazione della colonna cervicale e mi sono lasciato convincere a sottopormi alle 20 sedute sentendo gli ottimi risultati raggiunti da altre persone. Ho avuto un netto miglioramento e ora riesco a fare tutto senza sentire dolore, sono ritornato a praticare attività sportiva, molto importante anche questa per mantenere in buona salute la mia schiena.

Ho avuto il nominativo di sublussazione della colonna cervicale studio da un amico. La mia situazione era molto dolorosa, soprattutto al mattino. Il dolore provocato dalla lombosciatalgia non mi faceva praticare le mie attività sportive e al lavoro era un continuo tormento.

Ho deciso di sottopormi alla terapia propostami dal Sublussazione della colonna cervicale. South che consisteva in 20 sedute con il macchinario DRX e relative sedute chiropratiche.

Sono andata progressivamente migliorando, fino a non sentire più dolore. Ho ripreso le mie normali attività. Prima di iniziare le sedute sublussazione della colonna cervicale la DRX avevo una forte lombosciatalgia, che il mio medico indicava causata da tre ernie lombari. La mia sintomatologia era molto dolorosa e mi impediva di fare le cose più semplici, costringendomi ad usare spesso antinfiammatori e antidolorifici per mitigare il dolore.

Dopo 20 sedute con la DRX e le manipolazioni del Dott.