Possibilità di osteopatia nel trattamento della stenosi della colonna lombare

La risposta dell'Esperto - Chirurgia vertebrale: ernia del disco lombare

Come distinguere il dolore alla schiena da reni

L'artrosi della colonna cervicale, fonte di dolore, cefalee, disturbi dell'attenzione, vertigini, disturbi visivi, è una delle cause di maggior disagio nei lavoratori dei nostri tempi, anche per la diffusione dell'uso dei computer che costringono a mantenere delle posture scorrette possibilità di osteopatia nel trattamento della stenosi della colonna lombare tempi lunghi.

L'artrosi lombare rappresenta una delle tante cause di mal di schiena cronico, il tipo di dolore più frequente dopo il mal di testa.

Una corretta diagnosi ed un trattamento precoce sono capaci di risolvere i disturbi e rallentare notevolmente il progredire dell'artrosi. La maggioranza dei pazienti migliora senza intervento chirurgico. Nella maggior parte dei casi, il dolore regredisce nel tempo. Non sembra influire sulla possibilità di futuri attacchi di sciatica. Possono verificarsi complicanze, che includono le complicanze generali associate a tutti gli interventi e le complicanze specifiche relative alla colonna vertebrale.

Solitamente questo non comporta complicanze a lungo termine. Le infezioni si possono verificare, ma sono rare. Sono inoltre possibili lesioni ai nervi e coaguli di sangue nella colonna vertebrale o nei polmoni. Complicanze serie quali la morte o la paralisi sono possibili, ma sono fortunatamente rare. Ciascun soggetto deve valutare con il chirurgo i rischi e i benefici del trattamento chirurgico e non chirurgico.

Poiché i nervi trasmettono i segnali responsabili della sensibilità e del controllo dei muscoli, se lesi possono causare dolore, intorpidimento, aumento della sensibilità e debolezza muscolare. Il dolore è spesso percepito nella zona del corpo innervata da un nervo. I nervi delle gambe e delle braccia sono spesso interessati da tali disturbi. Il dolore derivante dai nervi lombari spesso chiamato sciatica è generalmente avvertito sotto il ginocchio.

Il dolore dorsale è solitamente percepito tra le costole inferiori e i glutei. Nella sciatica, il dolore alla gamba è peggiore del dolore alla schiena. Una sciatica è generalmente causata da un prolasso discale spostamento di un discoma sono note altre cause.

La nevralgia brachiale dolore del nervo nel braccio è molto simile alla sciatica, ma possibilità di osteopatia nel trattamento della stenosi della colonna lombare dai nervi del collo. Il dolore radicolare è il termine medico per descrivere il dolore che deriva principalmente dalla radice di un possibilità di osteopatia nel trattamento della stenosi della colonna lombare nervo.

Queste informazioni sono destinate alle persone che soffrono generalmente di dolore neuropatico piuttosto che di dolore dorsale. Molto spesso, il dolore neuropatico e il dolore dorsale sono contemporaneamente presenti.

Se il dolore in un arto è peggiore del dolore dorsale, è probabile che sia di origine possibilità di osteopatia nel trattamento della stenosi della colonna lombare.

Molti pazienti saranno in grado di riconoscere un dolore neuropatico consultando questo grafico, ma è necessario ricordare che questa è solo una parte della diagnosi di dolore neuropatico. Talvolta presenta possibilità di osteopatia nel trattamento della stenosi della colonna lombare specifiche, per esempio bruciore possibilità di osteopatia nel trattamento della stenosi della colonna lombare formicolio.

Alcuni pazienti sperimentano un aggravamento se tossiscono o starnutiscono. Oltre al dolore, possono essere interessate anche altre funzioni nervose. Molti episodi di sciatica, anche se allarmanti, migliorano spontaneamente in breve tempo.

Con il passare degli anni, i dischi diventano più rigidi e hanno meno collagene, per questo motivo i prolassi discali sono meno comuni nelle persone anziane. Il modo migliore per affrontare questo problema è fare esercizio fisico moderato, mantenersi attivi, evitare di proteggersi eccessivamente e condurre una vita per quanto possibile normale.

La diagnosi si basa principalmente sui sintomi e sulla visita iniziale. Alcuni dati comunemente riscontrati durante la visita sono i seguenti. I movimenti della colonna producono dolore in un arto. Per esempio, nel caso del dolore alla radice del nervo lombare sciatical'atto di piegarsi in avanti per toccare la punta dei piedi irradia il dolore nella gamba.

Semplici test funzionali del nervo per esempio, test della potenza, del riflesso e test sensoriali aiutano a identificare il nervo responsabile del dolore. I professionisti del settore sanitario eseguono questi test come parte integrante della diagnosi. Per comprendere come gestire al meglio la sciatica, è necessario disporre di informazioni adeguate.

Il dolore si irradia alla gamba o al braccio, generalmente sotto al ginocchio o al gomito. Il dolore nella gamba o nel braccio persiste per lunghi periodi. Cosa si intende per prolasso discale? Fortunatamente, molti episodi hanno un decorso breve. Deve verificarsi una guarigione naturale.

Entro 13 settimane, la maggioranza dei pazienti mostra un netto miglioramento e un ritorno a un condizione quasi normale, ma sintomi di lieve entità possono talvolta persistere per molti mesi. I farmaci efficaci comprendono i farmaci antinfiammatori non steroidei, gli antidolorifici, gli antinevralgici e se sono presenti spasmi i miorilassanti.

Non tutti questi farmaci sono sempre necessari. È una soluzione più utile rispetto alla semplice assunzione di una compressa quando il dolore è molto forte. Prevenire il dolore è più facile che eliminarlo quando si è già presentato. Antinfiammatori: farmaci antinfiammatori non steroidei FANS Analgesici semplici: paracetamolo, co-codamol, co-didramol Antinevralgici: amitriptilina, gabapentin. Alcuni esercizi sono a volte di grande utilità. Gli esercizi di McKenzie sembrano alleviare il dolore alle gambe di alcuni pazienti.

La terapia iniettiva è generalmente indicata solo se il problema non si risolve dopo un periodo di tempo appropriato. Questi trattamenti possono essere erogati da molti specialisti, inclusi i reumatologi, gli anestesisti specializzati nella gestione del dolore, i radiologi e i chirurghi ortopedici.

Le due tecniche iniettive impiegate più di frequente sono: 1. Le iniezioni epidurali nello spazio che circonda i nervi della colonna e il canale rachideo. Possono essere lombari o caudali. Le iniezioni nel canale radicolare sono più specifiche per il nervo interessato e richiedono un controllo radiografico per determinare il punto in cui il nervo irritato esce dalla colonna.

Queste iniezioni sono talvolta chiamate peri-radicolari o epidurali foraminali. Queste possono essere ripetute al bisogno. I metodi sembrano entrambi sicuri. La durata del ricovero per questo tipo di intervento chirurgico è diminuita sostanzialmente negli ultimi dieci anni in quasi tutti i paesi. Un recente studio in Svezia di Attualmente, le raccomandazioni sono generalmente di muoversi e ritornare rapidamente a una vita normale.

Alcuni chirurghi possono consigliare specifici programmi di esercizi per i propri pazienti. Questo sarà seguito da un ritorno a un lavoro di tipo impiegatizio entro 3 settimane, a un lavoro manuale leggero entro settimane, senza sollevare pesi superiori a 10 kg. Nei primi 3 mesi, è consigliabile non superare gli km di guida per settimana. Assumere regolarmente antidolorifici per controllare il dolore.

Gli antinfiammatori possono essere molto utili e devono essere assunti, se possibile. Mantenersi il più possibile attivi; il riposo non accelera la guarigione.

Restare al lavoro o tornare al lavoro appena possibile. Il dolore sarà presente indipendentemente dal fatto di lavorare e le attività normali non rallenteranno la guarigione. Non pensare al dolore; le attività ricreative, il lavoro o un hobby aiutano a distrarre la mente dal dolore per avvertire meno la necessità di antidolorifici. Provare dolore non significa stare male. Non arrendersi. Una minore attività favorisce la debolezza e la rigidità.

Non subire il dolore, prendere subito un antidolorifico per potere riprendere il movimento più presto. I semplici antidolorifici non mascherano il dolore, non permettono di ferirsi o farsi male accidentalmente. I farmaci e i cambiamenti di stile di vita possono aiutare a migliorare la qualità della vita durante la guarigione. Solo un numero ridotto di pazienti, che non guarisce nel periodo di tempo previsto, deve recarsi in possibilità di osteopatia nel trattamento della stenosi della colonna lombare per eseguire esami e altri interventi.

Molte discopatie guariscono con il tempo e le recidive sono rare. È costituito da cinque vertebre lombari. Ciascuna vertebra comprende un corpo vertebrale e un arco vertebrale che è collegato al corpo vertebrale corrispondente tramite due peduncoli. I processi trasversi svolgono la funzione di supporti per il fissaggio dei muscoli, mentre i processi articolari rappresentano le articolazioni bilaterali posteriori, che collegano ciascuna vertebra alla vertebra adiacente.

Questo permette il movimento del disco intervertebrale corrispondente sulla parte anteriore della colonna vertebrale. Ciascun segmento comprende due aperture laterali attraverso le quali fuoriescono le radici dei nervi corrispondenti verso la periferia. Modificazioni degenerative del rachide lombare Osservazioni generali Le funzioni principali possibilità di osteopatia nel trattamento della stenosi della colonna lombare rachide lombare sono di proteggere i nervi spinali e di facilitare gran parte dei movimenti del tronco.

I cinque corpi vertebrali lombari mantengono la distanza e trasmettono i carichi dal torace al bacino e svolgono la funzione di supporti per il fissaggio dei muscoli. Il movimento e il carico generano modificazioni adattative dei tessuti nel corso della vita.

Queste modificazioni includono la perdita di elasticità dei tessuti, lo sviluppo di osteofiti e la calcificazione dei legamenti. Il restringimento del canale rachideo prende il nome di stenosi spinale. Molte modificazioni possono essere asintomatiche e sconosciute al soggetto. Non tutte le modificazioni degenerative visibili mediante tecniche di diagnostica per immagini sono sintomatiche o richiedono un trattamento.

Sintomi associati al restringimento del canale rachideo Il sintomo principale del restringimento del canale rachideo è la cosiddetta claudicazione neurogena. Si tratta di una sensazione dolorosa che si manifesta dopo alcuni minuti di cammino, oppure quando si mantiene per un certo periodo la posizione eretta. Tipicamente, il dolore scompare se si assume una posizione di piegamento in avanti, per esempio da seduti.

Le tecniche più comunemente utilizzate sono la risonanza magnetica e talvolta la tomografia computerizzata anche in combinazione con la mielografia. La stenosi spinale lombare è un problema essenzialmente meccanico. Questa tecnica evita la manipolazione nelle immediate vicinanze delle strutture nervose e rappresenta una procedura minore. Tutti gli elementi posteriori che ricoprono le radici dei nervi sono asportati decomprimendo quindi efficacemente le strutture nervose.