I sintomi della colonna cervicale metastatizzato

09 Patologie infiammatorie del midollo spinale. Alessandro Stecco

Clinica di sostituzione dellarticolazione a Kirov

Le neoplasie che più frequentemente danno metastasi vertebrali sono: polmone, mammella, prostata, rene, tiroide, colon. Il corpo vertebrale è solitamente il punto iniziale di crescita della metastasi. I sintomi della colonna cervicale metastatizzato tratta di tumori "attaccati" alle radici neurinomi o alla dura madre meningioma.

Altri tumori sono più rari. Il neurinoma colpisce qualsiasi età senza prevalenza di sesso, è raramente maligno. Il meningioma predilige le donne verso i maschitra la quinta e la settima decade di vita. Sono molto rari e prevalgono nell'adulto. L'ependimoma si I sintomi della colonna cervicale metastatizzato di preferenza tra la terza e la sesta decade di vita con una leggera prevalenza nei maschi, soprattutto a I sintomi della colonna cervicale metastatizzato cervicale.

Gli astrocitomi prevalgono nei bambini e nei giovani adulti, a livello cervicale e cervico-toracico. Essi sono prevalentemente benigni. Gli angiomi cavernosi, i tumori dermoidi ed epidermoidi, i teratomi, le metastasi, sono molto più rari. Dolore Il dolore è il I sintomi della colonna cervicale metastatizzato principale delle neoplasie spinali. I disturbi motori possono essere dovuti al danneggiamento delle strutture preposte al controllo della funzione motoria, quindi potremo avere un danneggiamento di:.

La diffusione dei deficit motori è caratteristica ed indicativa del tipo di tumore spinale. Infatti, nel tratto piramidale crociato le fibre che innervano gli arti inferiori sono poste lateralmente, mentre le fibre più interne innervano gli arti superiori.

Da questo consegue che i tumori intramidollari daranno un deficit motorio discendente per iniziale compromissione delle fibre centrali e poi di quelle più lateralii tumori extramidollari una sintomatologia ascendente. La rapidità di comparsa dei sintomi varia in base al tipo di tumore, ovviamente sarà più rapida nelle neoplasie maligne e nei tumori intramidollari che crescendo in uno spazio molto ristretto danno rapidamente segno di sè e di ogni loro variazione di dimensione.

Anche in questo caso, come per i deficit motori, queste sensazioni avranno una progressione ascendente nei tumori extramidollari e discendente nelle neoformazioni intramidollari.

Disturbi sfinterici e sessuali Si verificano tardivamente, e sono caratteristici dei tumori dl cono midollare la parte terminale del midollo spinale, posto tra la XI vertebra toracica e la I lombare. Una volta posto il sospetto diagnostico, sulla base dell'esame clinico, si passa agli esami strumentali.

Per le metastasi l'approccio deve tenere conto delle condizioni generali del paziente, della lesione primitiva che ha metastatizzato, dell'attesa di vita del paziente. Il trattamento è quindi multidisciplinare e si avvale della chirurgia, della chemioterapia e della radioterapia.

La terapia dei tumori intradural i è chirurgica e consiste nella rimozione della lesione, con l'obiettivo di una rimozione totale. Nel caso dei tumori extramidollari intradurali, per lo più neurinomi e I sintomi della colonna cervicale metastatizzato, essi sono sempre asportabili perchè poco o nulla infiltranti e perché spesso presentano un piano di clivaggio; la prognosi è buona con possibile ripresa funzionale completa e definitiva. I tumori intramidollari non infiltranti ependimomi, emangioblastomi, astrocitomi giovanili possono essere asportati completamente e la guarigione completa è possibile.

I tumori intramidollari infiltranti astrocitomi, glioblastomi, lipominon possono essere rimossi totalmente; in questi casi viene solitamente lasciato un piccolo residuo, adeso a strutture sane nobili, con conseguente recidiva a distanza di tempo. I rapporti col midollo spinale e con le strutture nervose vanno valutati accuratamente e vanno monitorati i parametri di funzionalità midollare potenziali evocati.

Per i neurinomi, benché originino all'interno del canale vertebrale, va considerata l'estensione verso le strutture contigue al di fuori della colonna vertebrale. Salta al contenuto principale. Tumori Spinali. I disturbi motori possono essere dovuti al danneggiamento delle strutture preposte al controllo della funzione motoria, quindi potremo avere un danneggiamento di: radici motorie paralisi flaccida corna anteriori del midollo paralisi flaccida vie cortico-spinali paralisi spastica La diffusione dei deficit motori è caratteristica ed indicativa del tipo di tumore spinale.

Richiedi un consulto Contattaci.