Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale

La Cervicale: Posizione corretta a letto

Trattamento del medico colonna vertebrale che

Questa definizione esprime tuttora adeguatamente il carattere preventivo e terapeutico di questa scienza nei confronti delle deformit scheletriche, carattere che essa ancora conserva pur avendo esteso il suo campo di applicazione allet adulta e senile ed alla prevenzione e la cura delle deformit secondarie a fratture, lussazioni ed altre lesioni traumatiche.

Ovviamente nessuna prevenzione delle deformit post-traumatiche efficace senza un trattamento iniziale del danno prodotto dal trauma: per questo motivo la traumatologia dellapparato locomotore entrata a far parte dellortopedia dai primi del Lortopedia attualmente si occupa quindi della prevenzione e del trattamento di ogni alterazione morfologica e funzionale dellapparato locomotore, sia di natura congenita che acquisita.

Le basi dellortopedia sono basi di ordine biologico ma anche principi di meccanica applicata alla biologia biomeccanica : chinesiologia fisiologia delle articolazioni meccanica biologia Problemi di base: Dolore Deformit Limitazione funzionale Spesso sono associati in particolare dolore e limitazione funzionale la limitazione funzionale nella maggior parte dei casi dovuta al dolore.

Non tutte le deformit sono dolorose: la lussazione congenita dellanca finch non si instaura lartrosi non dolorosa, perch le malformazioni congenite non sono dolorose. Dolore Localizzazione e distribuzione: Localizzato: monoarticolare o pluriarticolare Irradiato: lungo il nervo sciatalgia, cruralgiadistribuzione radicolare, distribuzione periferica neuropatia, radiculopatia Riflesso: senza distribuzione radicolare o periferica spalla-mano, cuore-polso Simpatico: causalgia algodistrofia riflessa associata a fenomeni simpatici sudorazione etc.

Qualit del dolore: Organico con caratteri corrispondenti a quelli di una malattia organica Funzionale psicogeno somatizzazione Simulato Superficiale, profondo, sordo Intensit del dolore soggettiva, per obiettivarlo si utilizza lanalogico visuale di Scott-Huskinson. Durata: Continuo, intermittente, pulsante, a crisi parossistiche Modalit di insorgenza Variazioni: nelle 24 ore o nel tempo in rapporto allambiente Stato attuale Segni complementari: Disturbi della sensibilit: parestesie, anestesie, ipoestesie.

Fenomeni simpatici: sudorazione, fenomeni vasomotori, sensibilit a variazioni esterne Spasmi muscolari: contratture, blocchi articolari si associa quasi sempre al dolore articolare che accentuato dal movimento per cui istintivamente il soggetto contrae il muscolo volontariamente per limitare il dolore la persistenza della contrazione determina essa stessa dolore Possibili cause note al paziente: ad esempio un trauma Segni complementari: Dati anamnesici Dati obiettivi: o variazioni indotte dal dolore su parametri clinici: iperpnea, tachicardia, aumento della pressione o punti dolorosi indagano la dolorabilit diversa dal dolore o manovre speciali: Lasegue, Wasserman, Hudson, Strumpell etc.

Nei paramorfismi la deviazione morfologica la risultate di posizioni incongrue mantenute da abitudini posturali viziose, da dolore etc. Si tratta quindi di deformit transitorie correggibili volontariamente non sostenute da alterazioni delle strutture scheletriche. Hanno una prognosi favorevole in quanto facilmente reversibili soprattutto se precocemente diagnosticati e trattati. Abbandonati a se stessi soprattutto nellet dello sviluppo alcuni paramorfismi possono trasformarsi in dismorfismi per la progressiva instaurazione di modificazioni strutturali scheletriche.

Per dismorfismi si intendono le modificazioni della normale morfologia sostenute da alterazioni congenite malformazioni o acquisite delle strutture osteofibrose.

Non sono correggibili senza un adeguato trattamento ortopedico. I dismorfismi hanno una prognosi buona solo se trattati correttamente e precocemente, se trascurati tendono spesso ad aggravarsi provocando una accentuazione progressiva dei disturbi funzionali che li accompagnano.

Le affezioni dellapparato locomotore si distinguono in congenite ed acquisite: 1. Quindi a paziente in posizione eretta, supina e prona si esaminano sistematicamente il tronco, gli arti superiori e gli arti inferiori.

Vanno rilevate eventuali alterazioni del trofismo muscolare, tumefazioni, integrit ed alterazioni della cute. Per convezione si considera posizione neutra quella assunta dal corpo in stazione eretta, a piedi leggermente divaricati, con arti superiori accostati al tronco, mani che guardano anteriormente supinazione essendo le spalle ed il bacino paralleli tra di loro.

Atteggiamento indifferente: quando il segmento corporeo in esame assume indifferentemente qualsiasi posizione, nellambito dei piani di movimento che gli sono propri Atteggiamento obbligato o coatto: quando il segmento corporeo esaminato, a causa di fattori patologici dolore, rigidit costretto a mantenere una determinata posizione, in genere in caso di dolore articolare la posizione migliore quella di flessione intermedia con un determinato angolo Alcuni atteggiamenti coatti sono talmente patognomonici da orientare direttamente verso un determinato gruppo di affezioni.

Ad es. In caso di sciatalgia da sofferenza di una radice spinale si ha una inclinazione del tronco verso il lato colpito dalla sintomatologia dolorosa atteggiamento Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale.

In caso di affezioni dellanca il paziente presenta la coscia flessa ed addotta sul bacino. Un atteggiamento obbligato pu essere mascherato da situazioni di Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale che necessario svelare con opportune manovre. Un atteggiamento obbligato dellanca, in flessione pu essere mascherato dalla iperlordosi del rachide lombare: necessario quindi appianare la lordosi lombare fino a Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale il bacino venga ad applicarsi con il sacro e le spine iliache posteriori Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale piano rigido in cui disteso il paziente: ci si ottiene flettendo passivamente al massimo la coscia controlaterale allanca in esame manovra di Thomas.

Un accorciamento apparente dellarto inferiore dovuto ad esempio ad adduzione flessione ed extrarotazione dellanca nella coxoartrosi pu essere mascherato dallinclinazione del bacino. Occorre quindi accertarsi che il bacino sia in equilibrio controllando che le Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale iliache antero-superiori siano sempre su un piano orizzontale.

In caso contrario occorre orizzontalizzare il bacino ponendo un rialzo sotto larto pi corto. Studio delle deformit o dismorfismi: Deformit semplici: Assiali: o sul piano frontale angolari : varismo, accentuazione di convessit esterna, valgismo: accentuazione di convessit interna quando langolo che guarda verso la linea mediana del corpo ha valori maggiori della norma o sul piano sagittale: procurvamento, curva a convessit anteriore, recurvamento curva a convessit posteriore o sul piano trasversale rotatorie : supinazione: rotazione verso lesterno, e pronazione rotazione verso linterno rachide Normalmente in stazione eretta, sotto carico, la colonna vertebrale deve apparire rettilinea sul piano frontale mentre nel piano sagittale deve presentare 3 curvature che si compensano tra di loro: lordosi cervicale, cifosi dorsale ad ampio raggio e lordosi lombare, patologico ipercifosi e iperlordosi.

La linea che congiunge le spalle linea bisacromiale e quella che congiunge le spine iliache anterosuperiori linea bisiliaca devono essere parallele tra di loro. I triangoli esterni descritti dal profilo del tronco e dal profilo interno degli arti superiori triangoli della taglia devono apparire perfettamente simmetrici.

Spalla Il profilo della spalla deve apparire convesso verso lesterno, eventuali modificazioni devono considerarsi patologiche.

Arto superiore Esiste un valgismo fisiologico tra lasse del braccio e Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale, eventuali diminuzioni gomito varo o accentuazioni gomito valgo sono patologiche. Invece gli assi di avambraccio e mano sono perfettamente allineati, sia sul piano frontale che sagittale, eventuali disallineamenti sono di natura patologica.

Bacino La linea bisiliaca passante per le spine iliache anteriori superiori perfettamente orizzontale, la sua inclinazione, sempre patologica, riferibile allaccorciamento di un arto, a vizioso atteggiamento dellanca in flessione etc.

Arto inferiore Esiste un valgismo fisiologico tra lasse della coscia e quello della gamba, soprattutto nella donna, eventuali diminuzioni ginocchio varo o accentuazioni ginocchio valgo sono patologiche. Esiste sotto carico una lievissima angolazione verso lesterno tra lasse longitudinale della gamba e lasse longitudinale del retropiede valgismo fisiologico del piedela presenza di una angolazione allinterno piede varo o un aumento di quella verso lesterno piede valgo ha significato patologico.

Nel piano sagittale esiste sotto Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale un angolo di 90 aperto anteriormente tra lasse longitudinale della gamba e quello del piede, laumento di questo angolo piede equino: lasse del piede tende ad essere in continuit con quello della gamba, il paziente costretto Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale camminare sulla punta e ci comporta steppage e accorciamento dei muscoli e la sua diminuzione piede talo sono di natura patologica.

Nel piano orizzontale lasse longitudinale del retropiede e quello dellavampiede si trovano su ununica linea, deve quindi considerarsi patologica sia una angolazione aperta allesterno avampiede abdotto che allinterno avampiede addotto. Hanno significato patologico anche un atteggiamento coatto in rotazione esterna per cui il margine esterno del piede si solleva e la pianta tende Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale guardare allesterno piede pronato e di rotazione interna per cui ilo margine interno del piede si solleva e la faccia plantare tende a guardare allinterno piede supinato.

La regione plantare presenta medialmente una lieve concavit o volta plantare longitudinale mediale, la sua diminuzione piede piatto o la sua accentuazione piede cavo hanno significato patologico.

Il valgismo accentuato si associa al piede piatto. Il varismo il genere si associa al piede cavo. Deformit da variazione di lunghezza: allungamento o accorciamento dismetria Questo tipo di deformazioni possono essere compensate con un determinato atteggiamento.

Va valutata una eventuale correzione ponendo il soggetto sopra ad una tavoletta di legno. Deformit Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale risultano dallassociazione di deformit semplici.

Lo studio della motilit passiva viene fatto chiedendo al paziente di mantenere decontratta la muscolatura interessata e valutando lescursione articolare del segmento scheletrico.

La motilit attiva permette di valutare oltre allampiezza dei movimenti nei vari piani anche la potenza muscolare con la quale essi vengono compiuti. Lo studio dei movimenti rotatori del gomito va fatto con gomito flesso altrimenti la rotazione pu essere effettuata tramite la spalla. Il pollice ha una funzione particolare che quella di opposizione che si compone di 3 movimenti: anteposizione, adduzione e rotazione interna.

Dolorabilit: segno di Tinel utile nelle sindromi canalicolari per valutare il recupero in quanto la rigenerazione prosegue anche in senso distale, quindi il punto di dolorabilit si sposta sempre pi a Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale Lesione traumatica solo Neuroaprassia Assonotmesi neurotmesi.

Quadri anatomopatologici delle neuroradicolopatie Lesione cronica Neuroaprassia danno I grado funzionale Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale anatomico Assonostenosi II grado assonocachessia III grado.

I segni ed i sintomi sono progressivi rispetto al danno del nervo. Quando vi un danno radicolare le alterazioni sono distribuite metamericamente, trasversalmente al tronco e longitudinalmente agli arti. Segmenti neurali segmenti somatici e. A sviluppo completo vi una corrispondenza quasi completa tra osso, muscoli, cute derivati da un singolo somita.

Al limite di ciascun segmento presente una sovrapposizione di innervazione. Linstabilit dellanca causata dallinsufficienza dei muscoli glutei: il muscolo medio gluteo un abduttore dellanca, durante la deambulazione per prende come punto fisso il trocantere e abduce la coscia rispetto al tronco. Questo tipo di movimento evita che il bacino si inclini con il peso poggiando su un solo arto.

Linsufficienza del medio gluteo pu essere causata dal fatto che linserzione prossimale si avvicina a quella distale lussazione congenita dellanca o ad un deficit nervoso. Claudicatio da paralisi flaccida che comporta una mancata contrazione muscolare, in caso di paralisi degli estensori del piede paralisi dello sciatico popliteo esterno o della radice L5 in fase oscillante il piede in estensione dorsale e striscia per Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale steppage il compenso dato da una maggiore flessione dellanca e del ginocchio Claudicatio da paralisi spastica che comporta una contrattura cio una contrazione prolungata, con movimenti scoordinati e prevalenza dei flessori, adduttori ed intrarotatori prossimatori per cui il soggetto cammina con le ginocchia vicine alla linea di mezzo.

Palpazione Mira a raccogliere i dati relativi al tono muscolare, alla temperatura cutanea, alle dimensioni, consistenza, spostabilit di eventuali tumefazioni, alla presenza di versamento endoarticolare. Il versamento endoarticolare bene evidenziabile al ginocchio mediante la ricerca del ballottamento rotuleo: con colpi brevi e ripetuti gli indici dellesaminatore tentano di far battere la rotula sulla superficie anteriore dei condili femorali, mentre le altre dita, applicate sullo sfondato soprarotuleo, spingono tra rotula e condili tutto il liquido eventualmente presente sullarticolazione.

Il ballottamento manca in assenza di versamento. Con la palpazione va ricercata la dolorabilit superficiale e profonda e lesistenza di alterazioni dei rapporti tra le linee ideali linee semeiologiche che collegano precise sporgenze o reperi ossei. Misurazione di lunghezza. I reperi solitamente utilizzati sono: arto superiore: tronchite omerale ed epicondilo per la misurazione del braccio, epicondilo e stiloide radiale per la misurazione dellavambraccio arto inferiore: spina iliaca antero-superiore, apice del malleolo interno, grande trocantere, rima articolare del ginocchio, apice del malleolo esterno.

Per evitare che la diversa lunghezza dellarto inferiore calcolata dalla spina iliaca antero-superiore al malleolo interno sia Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale attribuita ad un accorciamento reale anzich ad un accorciamento apparente legato a deformit angolari, a dislocazione della testa del femore etc.

Servono per valutare lentit di una ipotrofia muscolare o di una tumefazione per edema o versamento. Lindagine radiografica deve essere condotta in almeno 2 proiezioni ortogonali: altre proiezioni si rendono necessarie caso per caso. In alcune patologie osteolitiche e in determinate fratture in cui c slivellamento del piano articolare utile ricorrere alla stratigrafia.

Nelle patologie infiammatorie, muscolotendinee e osteoarticolari infine si ricorre alla RMN, che ha sostituito definitivamente la sacculoradicolografia anche nella diagnosi delle ernie discali. Lecografia importante nella diagnosi neonatale di displasia congenita dellanca nelle patologie muscolotendinee superficiali. Lesame EMG essenziale per differenziare un deficit di forza muscolare di origine miogena e neurogena.

Lesame velocimetrico Doppler essenziale per accertare leventuale deficit dellonda sfigmica. La mineralometria ossea computerizzata infine lesame cardine nella diagnosi di osteoporosi. Frattura una soluzione di continuo dellosso.

In rapporto al livello scheletrico di lesione si distinguono: Diafisaria 3 superiore medio o inferiore Metafisaria distacco epifisario: quando la frattura si trova a livello della fisi o cartilagine di accrescimento, prima della saldatura di questa cio alla pubert Epifisaria in genere intrarticolare In rapporto al numero di interruzioni scheletriche che interessano uno stesso segmento si distinguono: Unifocali: un solo focolaio di frattura Bifocali: due focolai di frattura Trifocali etc.

In rapporto allirradiazione della rima di frattura a livello della capsula Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale si distinguono: Intrarticolari. In rapporto allentit del danno scheletrico: Complete Incomplete fratture a legno verde, infrazioni, infossamenti in rapporto alla morfologia decorso della rima di frattura : Trasversale Obliqua Spiroide per un meccanismo torcente ex.

Le manovre riduttive consentono di riallineare losso. Nel distacco epifisario se la rima di frattura decorre nella cartilagine di accrescimento che radiotrasparente non si vede bene. Questi spostamenti elementari possono combinarsi tra di loro. Nella frattura diafisaria spesso gli spostamenti di sovrappongono tra di loro.

Frattura traumatica: causate da una sollecitazione esterna che supera i limiti della normale resistenza ossea. Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale patologiche: Discontinuit ossea in un area con patologia preesistente che riduce le capacit meccaniche dellosso resistenza ossea : osteoporosi vertebre lombari, estremit prossimale dellomero, estremit distale del radio, estremit prossimale del femorecisti ossee rarefazioni ossee tipiche in sede metafisaria nei soggetti in et puberale, pu andare incontro a rottura dopo la quale il rinnovamento osseo cos intenso che viene riassorbita anche la cistilesioni osteolitiche metastatiche.

Fratture da fatica da stress : Si verificano su osso sano per traumi continuativi ripetitivi che formano microfratture nel tempo che poi sfociano Ha aggravato unernia nella colonna vertebrale cervicale fratture. Colpiscono soprattutto ballerini e soldati.

Derivano dalla reazione fisiologica dellosso a carichi, affaticamento eccessivo militari e affaticamento muscolare atleti, ballerini. Riparazione della frattura La frattura una lesione che per sua natura tende spontaneamente a riparare con formazione di tessuto osseo neoformato, il callo osso destinato a reintegrare la funzione statica e dinamica del segmento scheletrico leso. La guarigione della frattura quindi un fenomeno naturale al quale si perviene a condizione che vengano assicurati il contatto reciproco delle superfici di frattura, la immobilit dei frammenti ossei, una adeguata vascolarizzazione dei frammenti.

La consolidazione della frattura avviene normalmente entro un determinato periodo di tempo tempo normale di consolidazione che dipende essenzialmente da 3 fattori: 1. Il tempo normale di frattura varia da giorni fratture a legno verde della clavicola dei bambini a mesi fratture del terzo medio inferiore della tibia negli adulti.

Si pu avere un ritardo di consolidamento in rapporto a sede e tipo di frattura e tipo di individuo. Il consolidamento di frattura sottoposto a molti tipi di variabili. Se il tempo di consolidamento maggiore si parla di ritardo di consolidazione se invece non si ha consolidazione completa invece si ha la pseudoartrosi. Ci si verifica quando una delle fasi si interrompe. Variabili del paziente: et stato di nutrizione associazione a diverse lesioni malattie sistemiche e locali: osteoporosi, osteomalacia, diabete, tumori, infezioni, malattie genetiche, sindrome di Marfan.