Business plan campione per la riabilitazione del centro della colonna vertebrale e delle grandi arti

ILIF Animation - Sistema di fusione interlaminare

Osteocondrosi della colonna cervicale con un fascio spina

Relazione sullo stato del Servizio Sanitario Provinciale Legge provinciale 1 aprilen. Relazione sullo stato del Servizio Sanitario Provinciale Anno dati legge provinciale 1 aprilen. La legge provinciale 1 aprilen. Ugo Rossi Assessore alla Salute e Politiche sociali. Parte I Stato di salute della popolazione Cap. Parte II Gestione ed efficenza dei servizi sanitari Cap. La dinamica della popolazione residente in un determinato territorio e le sue componenti naturali nascite e morti e migratorie costituiscono un indicatore della sua vitalità demografica e anche, in via indiretta, un indicatore della caratterizzazione socio-economica.

La situazione del conferma nella sostanza le tendenze registrate negli anni precedenti, con una percentuale di persone in età uguale o maggiore di 65 anni anziani che supera quella delle persone in età giovani e il cui rapporto di dipendenza peggiora rispetto alla componente attiva della popolazione in età con conseguenti ricadute sul piano previdenziale e assistenziale. Il Grafico 1.

Si rileva, dopo ilun decremento negli anni più recenti. In particolare, nel sono nati, nei presidi ospedalieri trentini 5. Il tasso di mortalità indica il numero totale di decessi ogni Nel Grafico 1. In provincia di Trento, il trend positivo è in tendenziale crescita, significativamente rispetto a Italia e Nord Est.

Fonte: elaborazione Servizio economia e programmazione sanitaria su dati del Servizio statistica PAT. Trentino 0,49 0,98 0,58 0,42 0,55 0,48 0,58 0,70 0,73 0,69 1,04 1,50 1,15 0,84 0,76 1,19 1,10 Nord Est 0,55 0,88 0,49 0,45 0,60 0,52 0,60 0,65 0,70 0,73 1,10 1,38 1,36 0,85 0,78 1,19 1,22 Italia.

Il trend del tasso migratorio negli anni — in Trentino, nel Nord Est e in Italia — è illustrato in Tabella 1. La percentuale di stranieri residenti annicalcolata rispetto alla popolazione residente totale a fine anno, risulta rappresentata in Tabella 1. La situazione vede, alun ulteriore e sensibile aumento della presenza di stranieri in provincia di Trento con una incidenza pari a 8,2 ogni abitanti. La popolazione straniera residente in provincia di Trento al 31 dicembre cfr.

Tabelle 1. Nello specifico, si individuano le seguenti categorie di fattori che determinano o incidono sullo stato di salute della popolazione: fattori demografici, fattori socioeconomici, fattori ambientali, comportamenti e stili di business plan campione per la riabilitazione del centro della colonna vertebrale e delle grandi arti. Il tasso di occupazione femminile presenta, peraltro, un andamento differenziato se analizzato per classi di età ; ; o per tipologia business plan campione per la riabilitazione del centro della colonna vertebrale e delle grandi arti contratto, in riferimento ai problemi di conciliazione degli impegni lavorativi con le attività di cura domestica.

Il mercato del lavoro trentino presenta nel una sofferenza in particolare per la componente maschile. Il tasso di disoccupazione complessivo rileva un aumento sul dato Rispetto ai fattori ambientali si registrano anche in Trentino — nonostante la presenza di un ecosistema naturale ancora in buone condizioni e soggetto da tempo a misure di tutela attiva su vari fronti — le problematiche ecologiche che caratterizzano altre situazioni e che si concentrano soprattutto nelle aree urbane; altre forme di inquinamento sono legate invece a fattori non dipendenti da scelte e comportamenti attuati a livello locale e, pertanto, su questi non esiste possibilità di controllo.

Costituito su base consortile, nel dicembre deldalla Provincia autonoma di Trento, dall'Università degli Studi di Trento e dalla Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato di Trento. Il confronto internazionale Grafico 2. Il confronto con le situazioni regionali in Italia Grafico 2. Con riferimento alla situazione trentina, la speranza di vita alla nascita vita media rivela — come si evince dalla Tabella 2.

Il Grafico 2. Vi è da rilevare che nel corso di poco più di mezzo secoloin Trentino vi è stato un aumento di vita di 16,9 anni per gli uomini e di 18,1 anni per le donne, in Italia 14,7 anni per gli uomini e 16,6 anni per le donne.

Di seguito è riportata la posizione del Trentino nella graduatoria nazionale ultima disponibile: anno rispetto alle altre Regioni. Provincia di Trento — Anni Provincia di Trento — Trend Perinatale. Tasso mortalità perinatale: nati morti e nati vivi deceduti entro la prima settimana per 1.

Nati per punto nascita. Anni Dei 93 casi rilevati alla nascita 56 sono maschi e 37 femmine, con un rapporto tra i sessi sostanzialmente stabile. Le cause più frequenti sono le anomalie cromosomiche e le malformazioni: amniocentesi, villocentesi e fetoscopia sono tecniche che consentono di diagnosticare precocemente le malformazioni fetali dovute ad alterazioni del patrimonio cromosomico. La rilevazione di questo fenomeno è parte di un flusso Istat e si riferisce ai soli casi assistiti presso una struttura sanitaria.

I ricoveri per malattie infettive 1. Notifiche in Trentino. La metà delle persone affette da HIV nel mondo sono donne. Un sieropositivo su quattro non sa di esserlo. La riduzione è inferiore rispetto alla media nazionale e, tuttavia, la spesa per farmaci vede la provincia di Trento ancora ai livelli più bassi in Italia, preceduta sempre dalla provincia di Bolzano. Dei 1. Nel aumenta leggermente la mortalità 1.

Come rappresentato nel grafico, nel si è osservata una lieve diminuzione della mortalità per tumore, che decresce dal Il numero di ricoveri ospedalieri dovuti a questa patologia diminuisce sensibilmente 7. Grafico 2. Lo screening mammografico, consigliato con cadenza biennale, è in grado sia di rendere gli interventi di chirurgia mammaria meno invasivi sia di ridurre significativamente la mortalità per questa causa nelle donne di anni. Nel si sono registrati decessi per neoplasie del colon retto di persone residenti in provincia di Trento.

Il tasso standardizzato di mortalità raggiunge i 3,2 decessi per In Trentino il programma di screening è stato avviato nel dicembre del distretto Giudicarie e Rendena e a maggio Alta e Bassa Valsugana e Primiero : prevede la ricerca del sangue occulto come primo livello e la colonscopia in caso di positività del test.

I programmi organizzati si confermano correlati ad una maggior adesione; la lettera di invito e il consiglio sanitario associati si confermano gli strumenti più efficaci. Dei decessi per questa causa, si riferiscono a persone di età superiore ai 75 anni. Dei decessi per questa causa, 81 si riferiscono a persone di età superiore ai 75 anni. I ricoveri ospedalieri nelper questa causa, sono stati 7. Come si vede dalla Tabella 2. In termini complessivi le prevalenze, aumentano più delle incidenze, a conferma di un incremento della durata del mantenimento in carico dei vecchi utenti rispetto alla presa in carico di nuovi pazienti.

La modalità di risposta prevalente in tutte le aree della Salute Mentale è il contatto ambulatoriale, ma sono erogate anche numerose attività riabilitative Psichiatria e Neuropsichiatria infantiledomiciliari Psichiatriaresidenziali e semiresidenziali Psichiatriaattività di rete e integrazione con altri Enti e Servizi del territorio Psichiatria, Neuropsichiatria infantile, Psicologia. Nel si sono registrati 1. Il business plan campione per la riabilitazione del centro della colonna vertebrale e delle grandi arti totale di morti per suicidio Grafico 2.

Le persone con disabilità fanno un maggiore quasi doppio uso dei servizi sanitari visite mediche e accertamenti diagnostici. Permanente con connotazione di gravità Permanente con connotazione temporanea di gravità comma 3, art.

Delle 8. Nel Grafico 2. La Tabella 2. In generale, il consumo di sostanze psicoattive nella popolazione complessiva residente in provincia di Trento riflette il dato nazionale.

La sostanza. Tale valore è inferiore al dato medio nazionale stimato in 8,2 soggetti ogni 1. I soggetti che nel sono stati in trattamento presso i Ser. T — Andamento 1. Il tasso di afferenza al Ser.

L'alcolismo è un fenomeno particolarmente rilevante nella realtà trentina, come in altre situazioni regionali caratterizzate da elementi culturali, territoriali e produttivi simili a quelli trentini. Stima della mortalità alcol attribuibile — Anni Totale decessi per tutte le cause Negli ultimi anni si stanno inoltre diffondendo modelli di consumo di alcol tipici dei Paesi del Nord Europa.

Cresce in particolare tra i giovani, il consumo di alcol fuori pasto e gli episodi di ubriacatura binge drinking Gli business plan campione per la riabilitazione del centro della colonna vertebrale e delle grandi arti domestici 17 rappresentano un rilevante problema di sanità pubblica.

Riguardo a questo fenomeno, il legislatore ha approvato la legge n. La completezza e la qualità della registrazione di dati in tali sedi sono ancora lontane da uno standard accettabile. Gli incidenti stradali — che causano, ogni anno nel mondo, oltre 1,2 milioni di morti e tra i 20 e i 50 milioni di feriti — rappresentano la 9a causa globale di morte. Geneva, World Health Organization, World health statisticsGeneva, World Health Organization, I feriti sono stati 2.

Il numero dei morti è in calo continuativo passando dai 58 casi delai 52 delai 48 delbusiness plan campione per la riabilitazione del centro della colonna vertebrale e delle grandi arti 33 casi business plan campione per la riabilitazione del centro della colonna vertebrale e delle grandi arti nel e ai 33 casi del ; i morti sono per lo più business plan campione per la riabilitazione del centro della colonna vertebrale e delle grandi arti sesso maschile.

Gli accessi al Pronto Soccorso registrati per incidente stradale nel sono 7. La frequenza di infortunio per addetti in Trentino nel settore industria, commercio e servizi risulta più elevata della media nazionale 35,8 vs. Infortuni denunciati — Trend Nel gli infortuni mortali sono stati 9 7 nel In agricoltura 4 volte su 10 è coinvolto un trattore o altro mezzo agricolo.

Andamento notifiche malattie professionali — Anni Notifiche di malattia professionale. Prime 10 tipologie per frequenza — Periodo Patologie. Questa, infatti, permette di mantenere una costante attenzione sulle persone e si collega meglio, anche sul piano concettuale, al generale approccio di promozione della salute oggi consolidato.

Successivamente i ricoveri ospedalieri sono analizzati secondo la prospettiva dei raggruppamenti omogenei di diagnosi DRG's — Diagnosis Related Groups che, comprendendo anche altri aspetti oltre la specifica diagnosi relativa al problema di salute, tiene conto anche della risposta sanitaria erogata. La riforma istituzione introdotta con la legge provinciale 1 aprilen. I distretti sanitari comprendono un numero variabile di Comuni, che va dai 7 del distretto Ladino di Fassa ai 40 del distretto delle Giudicarie, nonché bacini demografici diversificati che vanno dai 9.

Da sempre il rapporto tra la Provincia e l'APSS è improntato a una piena e completa collaborazione nel rispetto delle reciproche competenze di indirizzo, programmazione, verifica e finanziamento in capo all'Assessorato competente e, rispettivamente, di gestione operativa riservata all'APSS: per la gestione dei rapporti è stato definito, negli anni, un articolato sistema di programmazione, valutazione e rendicontazione.