Anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale

Traumi delle Vertebre Cervicali: le tecniche chirurgiche più innovative per giovani e anziani

Per le articolazioni sul corso

Approccio al tratto toracico della colonna vertebrale HOME Approccio al tratto toracico della colonna vertebrale. Approccio al tratto toracico della colonna vertebrale. Lokietek Riassunto. Download PDF. Recommend Documents. Approccio anteriore e posteriore alla colonna lombare. Lesioni recenti della colonna toracolombare.

Artrodesi anteriore mini-invasiva della colonna lombare. Artrodesi della colonna cervicale superiore: artrodesi C1-C2 e occipitocervicale.

Approccio cardiologico al paziente sottoposto a trattamento antitumorale. Documento primo. Principi del drenaggio toracico. Infezioni del tratto urinario. Nuovo approccio per soluzioni conometriche. Le anomalie di gran lunga piu frequenti, che richiedono una correzione chirurgica, riguardano Ie deform ito della colonna: scoliosi 0 cifoscoliosi di origine idiopatica, congenita a neuromuscolare.

Esistono tre approcci principali alia colonna toracica, ciascuno dei quali ha indicazioni precise che dipendono dall'esten- sione e dall'esposizione richieste. L'approccio posteriore viene utilizzato di routine per 10 correzione anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale deformito della colonna riconducibili a scoliosi 0 a eventi traumatici.

L'esposizione delle lamine, delle faccette articolari e dei processi trasversi e obbligatoria per eseguire una solido fusione intrarticolare e per posizionare gli strumenti per 10 correzione e 10 stabilizzazione. L'approccio posterolaterale costotrasversectomia per 10 resezione di tumori vertebrali e stato diffuso do Roy Camille. In passato 10 costotrasversectomia era anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale frequentemente per 10 decompressione di ascessi paravertebrali nella malattia di Pott Gli approcci transtoracici anteriori si associano comunemente a un approccio posteriore, in particolare durante 10 correzione di una scoliosi toracica rigida, dove resezioni discali multiple rendono possibile mobilizzare una colonna rigida.

Per una buona riuscita dell'artrodesi anteriore nella cifosi, nelle fusioni segmentali dei corpi, nell'epi tsiodesi vertebrale lateraIe della scoliosi infantile ecc, e di fondamentale importanza I'accesso ampio e diretto alia parte anteriore della vertebra, ottenibile con questa tecnica.

Una variante e rappresentata dall'approccio transtoracico alto, che permette I'accesso alIa colonna tra C6 e T4. Parole chiave: colonna toracica, approccio chirurgico, costotrasversectomia, approccio transtoracico, approccio posteriore, arteria spinale anteriore, arteria di Adamkiewicz. Anatomia chirurgica della colonna toracica La dimensione dei corpi vertebrali varia a seconda del livello, prossimale 0 distale. La lunghezza anteroposteriore aumenta gradualmente da 15 a 32 mrn passando da TI a T La lunghezza e Anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale orientamento dei peduncoli sono stati dettagliatamente descritti da Saillant [ La conoscenza di queste misure consente al chirurgo di valutare la corretta estensione di una resezione vertebraIe 0 la lunghezza appropriata di una vite da inserire.

L'altezza del disco intervertebrale a livello toracico e in media di 6 mrn un quarto dell' altezza del corpo vertebrale. I forarni vertebrali sono localizzati appena al di sopra e al di sotto della testa della costa. Quando la colonna e iperestesa, il fa- I Wladysfow Lokietek.

B Yvolr; Belgique. Questa dinarnica vertebrale interferisce con la correzione delle deforrnita della colonna; la riduzione deve essere distribuita tra parecchi segmenti mobili per evitare uno "stiramento" rnidollare. Ii canale spinale, cilindrico, nella regione toracica ha un diametro di 16 mm. Una qualsiasi deforrnita puo provocare una stenosi del canale, rendendo necessaria di una decompressione anteriore.

Nei paragrafi seguenti, ci occuperemo dei tre approcci principali alia colonna toracica Fig. Approccio posteriore alia colonna toracica II paziente e in posizione prona su una struttura operatoria imbottita specifica per la colonna. Lo schiacciamento della vena cava dovuto alia compressione addorninaIe puo causare una significativa perdita ematica Fig. Dopo aver selezionato I'area, si pratica un'incisione cutanea mediana, che, in caso di scoliosi, puo essere curva verso la convessita Fig.

L' assistente preme sui processo spinoso con una pinza di Kelly Fig. II periostio soprastante I' estrernita di ciascun processo spinoso e diviso longitudinalmente e staccato lateralmente con 10 scollaperiostio di Cobb Fig. Si continua la dissezione sotto il periostio, scollando I' erettore della spina sopra I' estrernita dei processi trasversi. I divaricatori autostatici sono gradualmente dislocati pili in profondita, aprendo la ferita sotto tensione Fig.

Per ridurre il sanguinamento si inseriscono alcuni tamponi di garza. Si raccomanda un lavaggio frequente della ferita. Lokletek W Approaches 1. I tre principali approcci alla colonna toracica: 1. Estensione dell'esposizione anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale differenti anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale 1. Lo schiacciamento della vena cava dovuto alla compressione addominale puo essere responsabile di una cospicua perdita ematica.

L'ecografia ein grado di segnalare un'eventuale riduzione del flusso sanguigno nella vena cava. Si infiltrano la cute e il tessuto sottocutaneo.

Laminectomia: per la larninectomia parziale si utilizzano pinze ossivore allo scopo di rimuovere tutti i tessuti molli dalla lamina. Si procede a un'accurata esposizione del legamento giallo, che viene poi inciso preservando la dura. DelIo Spongostan puo prevenire un' emorragia periduraIe. Con la Kerisson si esegue una parziale laminectomia per consentire 1'inserzione dell'uncino Fig.

La laminectomia totale e indicata per la decompressione del midollo; rimuovendo la faccetta articolare si predispone a una deformazione cifotica la colonna vertebraIe toracica. Artrodesi bilaterale della colonna: si utilizza un innesto osseo prelevato dalla cresta iliaca, dalla tibia 0 da frammenti ossei decorticati dagli elementi vertebrali posteriori Fig.

Artrodesi emi- unilaterale: con Fig. L' approccio chirurgico si limita a un lato degli elementi posteriori, evitando qualsiasi distacco muscolare sullato opposto [5]. Strumentazione: per la correzione 0 la stabilizzazione delle deformita della colonna Fig. Come descritto da Roy- Le faccette articolari devono essere accuratarnente isolate per la strumentazione 0 la fusione intrarticolare Fig.

L'orientamento dei processi spinosi e caratteristico nelle scoliosi; essi sono infatti puntati verso la concavitii della curva. Sull'estremitii di ogni processo spinoso si stacca longitudinalmente if periostio e 10 si spinge lateralmente con uno scollaperiostio di Cobb. Si esegue subperiostalmente la dissezione, e si inseriscono tamponi sotto ai anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale per controllare il sanguinamento. Carnille [7] Fig. II filo sublarninare si inserisce senza problemi in corrispondenza della giunzione delle due larnine Fig.

B preferibile trattare un'erniazione discaIe toracica con un approccio posterolaterale 0 anteriore. Artrodesi vertebrale. Un'artrodesi ottimale deve comprendere la fusione intrarticolare. Si mantiene I'esposizione della colonna sopra I'estremitil dei processi trasversi con dei divaricatori, evitando lesioni ai forami di coniugazione. In caso di fusione intrarticolare, dapprima 10 scalpello apre la faccetta prossimale che e spostata esternamente. La faccetta distale equindi decorticata esternamente, costituendo uno spazio interarticolare in cui epossibile inserire un innesto spongioso.

Un piccolo scollaperiostio di Cobb viene sospinto sotto la faccetta prossimale per sentire it peduncolo. E necessario evitare di entrare nel canale midollare. Vertebroplastica: 0 biopsia attraverso il peduncolo in caso di tumore, collasso 0 frattura del corpo vertebrale Fig.

Resezione di un gibbo costale pronunciato: 1'approccio chirurgico deve essere esteso per passare sopra il bordo laterale del muscolo erettore della spina. Si eseguono incisioni parallele lungo ogni costa e si resecano cm anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale, compresi i processi trasversi fino aile lora basi e il collo delle coste fino alle loro teste.

Se si perfora la pleura, si inserisce un drenaggio intrapleurico separato. Resezione posteriore della prima costa nella sindrome dell' outlet toracico. L' esposizione vertebrale bilaterale deve essere eseguita a paziente prono; l' esposizione unilaterale si pub fare in posizione laterale. TECNICA Si esegue un'incisione rettiIinea longitudinale, lateralmente al processo spinoso; anche un'incisione curva con l'apice laterale alla Iinea mediana rappresenta comunque 3 Approccio al tratto toracico della colonna vertebraIe 9 Artrodesi emi- unilaterale ed epijisiodesi transpeduncolare di un'emivertebra L1 congenita, con I'utilizzo di una vite transpeduncolare.

Paziente anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale all'eta di 2 anni per la progressione della curvatura. L' ernia discale toracica pub essere trattata con questo approccio se la sua localizzazione e prevalentemente laterale. Una anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale vertebrale parziale e possibile nel caso di coinvolgimento vertebraIe unilaterale.

Si esegue la dissezione dei muscoli trapezio e latissimo del dorso tra la muscolatura dorsale paraspinaIe e l' angolo posteriore della costa.

Si staccano Ie inserzioni anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale muscolo paraspinale dalla costa, e si allontanano Fig. Si rimuovono il processo trasverso e la parte posteriore della costa corrispondente per una lunghezza variabile da 5 a 8 cm Fig.

Ci si avvicina al legamento costotrasverso e alla capsula articolare subperiostalmente ed extrapleuralmente. Si isola la radice nervosa emergente dal foro di coniugazione, nel punto in cui emerge il ramo ventraIe che e raggiunto dai vasi intercostali Anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale.

Si prosegue quindi la dissezione anteriormente suI peduncolo fino al corpo vertebrale Fig. Si disseca la pleura parietale e si espone pill ampiamente la che i fasci neurovascolari che provengono dai forami di coniugazione devono essere manipolati con estrema cautela. Le arterie radicolari che derivano dai vasi intercostali sopperiscono alla circolazione del sistema arterioso midollare. L'arteria di Adamkiewicz fomisce la maggior parte della vascolarizzazione all'arteria spinale anteriore.

Essa origina dalle arterie intercostali pili frequentemente a livello T8-LI, normalmente sullato sinistro. Si devono preservare queste arterie intercostali per evitare 1'insorgenza di una paraplegia. Approccio transtoracico anteriore Fig. Si esegue 1'incisione livelli so- c 10 Strumentazione. Si inserisce un uncino laminare attraverso I'apertura dellegamento giallo, usando una pinza ossivora per anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale 10 spazio interlaminare.

L'inserzione di uncini trasversali eusata soprattutto nella colonna anterior legamento longitudinale della colonna vertebrale cervicale, dove i processi trasversi sono particolamlente resistenti contrariamente alia colonna lombare. Strumentazione con filo sublaminare sviluppata da Luque e utilizzata con il "rettangolo" da Dove Hartshill.